Campagna

Libano. Fada2i - Il mio universo

Sostieni la costruzione della "casa AVSI", un centro di accoglienza nella piana di Marjayoun

190107 Illustrazione Base Avsi Tag Fada2i Extralarge
Dona Ora

Dona per questa Campagna!

€ 750.000
51 %

Il contesto: all’origine del progetto

Con 12 anni di presenza nel sud del Libano AVSI è diventata un punto di riferimento per le autorità locali e internazionali, ma soprattutto per la popolazione della piana di Marjayoun e dei villaggi limitrofi. Qui, dopo il primo intervento in emergenza alla fine della guerra contro Israele (2006) si è passati a interventi di sviluppo in campo agricolo, socio-educativo e dal 2011 l’ong sostiene i rifugiati siriani che vivono negli ITS, campi profughi non riconosciuti. Queste sono alcune delle attività che hanno permesso ad AVSI di essere oggi l’unica ong internazionale che opera stabilmente nella regione.

Il progetto

L’obiettivo del progetto Fada2i è di costruire un centro di accoglienza e dare così una dimensione fisica ad AVSI, un luogo dove la comunità possa “vivere AVSI” per quello che fa 365 giorni l’anno e non solo in funzione di un progetto.

Casa AVSI sorgerà su un terreno donato nel villaggio di Bourj El Moulok, nella piana di Marjayoun. Il centro, oltre a ospitare gli uffici, si propone come punto di riferimento per la popolazione dell'area offrendo risposte ai bisogni della comunità: uno spazio d’incontro per i giovani, servizi psicopedagogici per i bambini e le loro famiglie (grazie a un team di professionisti che comprende assistenti sociali, psicologi, ortofonisti, psicomotricisti e insegnanti), corsi di alfabetizzazione per le donne, formazione professionale per gli agricoltori. Uno “spazio amico” che si modella e cambia a seconda dei bisogni.

Grazie al coinvolgimento di alcuni donatori privati è nata la collaborazione con l’architetto di fama internazionale Mario Botta che ha progettato gratuitamente la struttura: un centro di tre piani (ognuno di 350 mq) che verrà inaugurato nel 2020.

Le attività previste nel centro Fada2i

  • Doposcuola per i bambini, con un'attenzione particolare ai bambini con difficoltà di apprendimento.
  • Una “welcoming house” per quei genitori che cercano un luogo sicuro per i propri figli mentre sono al lavoro
  • Assistenza psicosociale alle famiglie (circa 5000 persone)
  • Sostegno e corsi di sensibilizzazione sui diritti delle donne vittime di violenza
  • Corsi di alfabetizzazione di base per le donne (in inglese e in francese)
  • Formazione tecnica per gli agricoltori (sia in inglese sia in francese)
  • Formazione professionale per le donne e supporto per l’avvio di microimprese

I tempi di realizzazione

Tra agosto e ottobre (2018) si è conclusa la progettazione. A settembre è stato pubblicato il bando di gara per individuare l’impresa a cui affidare i lavori, l’apertura del cantiere è avvenuta a dicembre 2018. I lavori si concluderanno entro la primavera del 2020.

Rendering del progetto

Fada2i in arabo significa “il mio universo”, cioè quello spazio dove ognuno di noi si immagina con piacere o in cui vorrebbe trovarsi, ma che sovente rimane solo un desiderio. Il tentativo di rendere questo sogno una realtà è alla base di questo progetto

Marco Perini, AVSI Middle East Regional Manager

I progressi del cantiere, guarda le foto dei lavori da dicembre 2018 ad agosto 2019:

Grazie al tuo contributo costruiremo un luogo di relazione, crescita e accoglienza per più di 100mila persone.

Documenti

Campaign' News