News
10 Novembre Nov 2020 1852 10 novembre 2020

Emergenza COVID-19 cosa stiamo facendo in Iraq

Gli interventi di risposta alla crisi sanitaria, economica e sociale dallo scoppio della pandemia a novembre 2020

Gli interventi in emergenza

  • Governatorato di Ninive
    _ A Qaraqosh prosegue l'accompagnamento dei contadini e allevatori sostenuti dal progetto "A virtuous production cycle to relaunch a city and its economic fabric for IDPs and returnees to the Nineveh Plains, Iraq," (finanziato dal Dipartimento di Stato americano PRM (Bureau of Population, Refugees and Migration ) [qui un video] e la realizzazione di un giardino pubblico con area giochi. Nel periodo luglio-agosto è stato anche creato un centro di produzione di mascherine e camici protettivi in cui hanno lavorato 37 donne

_Consegnati dispositivi di protezione individuale al Comitato di Crisi del Distretto di Al Hamdaniya per il personale del Distretto di Salute di Al Hamdaniya.

  • governatorato di Duhok
    _ nell'ambito del progetto sostenuto da AICS “Rafforzamento della resilienza socio-economica dei rifugiati, sfollati, returnees e delle comunità ospitanti più vulnerabili in Iraq” nel campo profughi Esyan sono stati distribuiti kit igienici a 500 ospiti del campo.
  • ​Erbil: avviato il progetto finanziato da UNICEF per accompagnare 1000 giovani nella ricerca del lavoro e nell'avvio di start-up. I moduli di formazione sono stati adattati all’e-learning, tradotti in kurdo ed arabo e caricati sulla piattaforma. Dal mese di agosto più di 300 giovani hanno cominciato la formazione.
  • Il progetto sostegno a distanza: a seguito delle normative, l'asilo di Qaraqosh (nel Governatorato di Ninive) frequentato da 500 bambini sostenuti a distanza è chiuso e non è possibile proseguire attività che prevedano un contatto ravvicinato con i bambini e le famiglie, ma si continua ad accompagnare a distanza con varie modalità per rispondere ai loro bisogni, come ad esempio sensibilizzazioni su comportamenti e norme sanitarie utili a prevenire i contagi e aiuto ai genitori perché possano far accedere i figli a corsi e materiale didattico online. Sono state organizzate 8 sessioni di lavori manuali online con consegna del materiale alle famiglie.

L'emergenza COVID-19 in Iraq

L'impatto sull'attività di AVSI

Uffici: aperti | Progetti: in corso regolarmente

Cosa puoi fare tu

Sostieni a distanza un bambino in Iraq, scopri come >

News Correlate