News
29 Settembre Set 2014 1923 29 settembre 2014

Energia per tutti, priorità per l'Europa

Il 95% delle persone senza accesso all'energia vive in Africa subsahariana o in Asia. L'84% di loro proviene da aree rurali. In tutto il mondo, 1 miliardo e 300 milioni di persone non ha energia sufficiente a illuminare le proprie abitazioni o per lavorare. Il 40% della popolazione mondiale, infine, fa ancora affidamento al carbone, alla legna o al letame per produrre l'energia necessaria a cucinare.

Numeri che spiegano in parte l'importanza dell'accesso all'energia per tutti, tema che l'iniziativa globale promossa dalle Nazioni Unite, SE4ALL, si propone di affrontare. Un’iniziativa, quella del SE4ALL, che nasce con l'intenzione di di raggiungere i tre fondamentali obiettivi energetici: l’accesso universale all’energia, l’aumento dell'utilizzo di fonti di energia rinnovabili e del miglioramento dell’efficienza energetica.
Il 1 ottobre a Bruxelles, il forum del SE4ALL  ha organizzato una serie di incontri su uno dei macrotemi del suo impegno: l'accesso all'energia per tutti. Fondazione AVSI ha partecipato all’evento, nel corso di un panel dal titolo “Action and Actors: Catalyst and Advocacy Support from SE4ALL”, nel corso del quale è intervenuto Giampaolo Silvestri, segretario generale di Fondazione AVSI, sul ruolo delle organizzazioni della società civile nel percorso di raggiungimento degli obiettivi energetici.

L’intervento di Giampaolo Silvestri nasce dalle varie esperienze sul terreno di AVSI e del suo network: progetti di renewable energy and energy access in Africa, energy efficiency in collaborazione col settore privato in Brasile, Social impact mitigation in Brasile e Peru e poor access to energy in Mozambico con cooking stoves a Maputo.


L’accento sarà posto sulla valorizzazione delle soluzioni e delle risorse naturali già esistenti sul territorio, al fine di limitare l’esclusione e l’inefficienza energetica – ha spiegato Giampaolo Silvestri – Per potenziare l’accesso, inoltre, è necessario dare importanza alla promozione di nuovi business e allo sviluppo di servizi di pubblica utilità. A partire da questi aspetti, le partnership tra i diversi attori e le ong  rappresentano uno step fondamentale nella fase di organizzazione e start up dei servizi, con un occhio alla sostenibilità futura di ogni attività".
Fondazione AVSI, inoltre ha seguito il workshop organizzato da DEVCO, sempre a Bruxelles, dal 29 al 30 ottobre, sul tema dell’elettrificazione rurale. Fondazione AVSI ha diretto un panel in cui è stato presentato il progetto Ue Electrification Financing Initiative (ElectriFI), che punta a migliorare l’accesso all’energia nelle zone rurali dei paesi in via di sviluppo, tramite la promozione delle attività del settore privato.

Guarda l'intervento di Giampaolo Silvestri dal minuto 31: