News
15 Ottobre Ott 2013 1203 15 ottobre 2013

WORLD FOOD DAY 2013: cooperative di caffè in Perù

“Sistemi alimentari sostenibili per la sicurezza alimentare e la nutrizione” questo il titolo del World Food Day che anche quest’anno si celebra il 16 ottobre. Nel solco della discussione dell’agenda post-2015 che andrà a sostituire gli Obiettivi del Millennio, la sostenibilità è il tema guida anche per quanto riguarda il cibo.

I futuri Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile avranno come caratteristica fondamentale la multi-settorialità. Come suggerito dal titolo non c’è più spazio per azioni focalizzate su un unico settore specifico – agricoltura, nutrizione – ma è necessario tener conto dei molteplici fattori che impattano sulla povertà e la fame. Un approccio inclusivo che da sempre AVSI condivide e porta avanti nei suoi progetti.
In Perù  AVSI promuove l'aumento della produttività agricola e il miglioramento della qualità del caffè grazie a Edegel, impesa del gruppo ENEL, incoraggiando i coltivatori ad utilizzare in modo efficiente l'acqua, il suolo, i fertilizzanti e la manodopera disponibile. Questa modalità organizzativa, modellata sulle particolarità dei vari luoghi, contribuisce anche a migliorare la dieta nutrizionale delle famiglie attraverso l'aumento del reddito.
Nella regione Amazonas, nel nord del paese al confine con l' Ecuador, 110 produttori di caffè hanno migliorato la produzione e hanno raggiunto un aumento del 34% sulla redditività. Uno di loro, Edward Segura, ha implementato un nuovo sistema di irrigazione chiamato "a goccia".
Nella regione Junín nella comunità rurale di Marancocha, 30 produttori grazie al supporto tecnico nella fase di post-raccolta hanno potuto commercializzare i loro chicchi di caffè di alta qualità attraverso il marchio "Café Curibamba" nell'edizione 2013 di Mistura: la principale fiera alimentare in Perù.
In entrambi i casi, il supporto tecnico, ma soprattutto il coinvolgimento della persona nei suoi vari aspetti, ha permesso di far scoprire il valore di ciò che producono e il loro ruolo come produttori e soprattutto come persone.
Questo importante aspetto è stata evidenziata da Mario Giro, sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri, come esempio del lavoro della Cooperazione Italiana per lo sviluppo sostenibile e la tutela dell'ambiente, nel corso del suo intervento all'evento "Biodiversità : ricchezza per tutti. L'impegno della Cooperazione Italiana", tenutosi l'11 ottobre a Lima, in Perù.