News
8 Ottobre Ott 2013 1710 08 ottobre 2013

Povertà energetica: sfida del nostro secolo

"La povertà energetica è la sfida del secolo", ha dichiarato il Consiglio Mondiale dell’Energia (WEC) denunciando che quasi due miliardi di persone nel mondo, specie nei Paesi in via di sviluppo, non dispongono ancora dei servizi energetici elementari. L’accesso all’energia rappresenta un prerequisito essenziale per lo sviluppo economico delle comunità.

Il ritmo frenetico della vita moderna ha già coinvolto gran parte delle popolazioni più bisognose, che tendono ad approvvigionamenti di energia in modalità nocive al pianeta, inefficienti e irrispettose della natura. E’ il caso della deforestazione per produrre carbone vegetale o l’accesso abusivo e inefficiente alle reti esistenti, specie nelle grandi città.
In questo ambito AVSI sta sviluppando un rapporto molto significativo con RE-Energy Foundation (REEF), la Onlus di Assorinnovabili per la promozione della domanda di elettricità rinnovabile, al fine di sviluppare collaborazioni sul tema energia e ambiente, fattori indispensabili di sviluppo per l’uomo e tra loro strettamente connessi.
REEF, attraverso il progetto SPES -Settore Promozione Energia Solidale si pone come qualificato punto di riferimento per l’elettrificazione rurale nei Paesi in via di sviluppo e come sostegno per la parte energetica delle iniziative delle ONG che necessitano di approvvigionamento energetico sul campo.
SPES si avvale del contributo di esperti del settore energetico e del sostegno tecnico di Assorinnovabili la maggior associazione italiana che riunisce e rappresenta il settore, con circa 1.200 impianti e 9.000 MW di potenza elettrica installata.
Nella prospettiva di implementare progetti sul terreno, REEF ha realizzato con AVSI un primo seminario generale che ha fornito i fondamenti tecnici preliminari per impostare un intervento energetico. Il webinar è stato tenuto dall’ingegnere Nino Frosio, esperto per la produzione di energia rinnovabile e Consigliere di Assorinnovabili.