News
28 Agosto Ago 2013 1800 28 agosto 2013

"Ogni cuore ha sete di bellezza, e questi bambini non sono diversi" dal Centro Luigi Giussani a Salvador

“C'era un clima diverso dal solito, qualcosa che andava al di là dell'azione umana. Le persone sono state abbracciate da uno spirito di amicizia e solidarietà”.

Queste le parole di Paulo César Claudino, responsabile del Centro Luigi Giussani a Salvador, al termine del momento di festa organizzato il 18 agosto in un ristorante della città  per sostenere e far conoscere il lavoro educativo realizzato dall’Opera.
180 le persone che hanno partecipato all’evento tra cui collaboratori di AVSI, educatori dell’Opera, amici e conoscenti che hanno potuto degustare i tipici piatti brasiliani come la feijoada e divertirsi al ritmo della musica della band Nova Geração, che ha suonato samba e musica popolare brasiliana.
“Siamo grati a quest’opera perché è in questo luogo che i bambini ricevono attenzione e rispetto in un ambiente pieno d’amore" così commenta Perpétua Barbosa assistente amministrativa di AVSI a Salvador presente all’evento.
Molte le donazioni ricevute e cosa ancora più bella tante le persone che hanno voluto coinvolgersi in prima persona diventando padrini/madrine di un bambino dell’Opera.
Inoltre sempre al centro lunedì 26 si è svolto lo spettacolo musicale del pianista Marcelo Cesena dal titolo “Concerto per l’infanzia”  davanti agli occhi meravigliati di 100 bambini.
"La bellezza maggiore è stata stare davanti al loro sguardo attento e stupito. È molto commovente stare davanti ai bambini. Il cuore umano, che è qualcosa di misterioso, si apre davanti a loro" ha commentato con semplicità Marcelo.
Alla fine del concerto, il direttore del centro, Paolo Claudino, ha ringraziato Marcelo per la disponibilità: "Ogni cuore ha sete di bellezza, e questi bambini non sono diversi. Oggi la tua musica è stata l'espressione della bellezza per loro".

Il Centro Luigi Giussani
Il Centro di Educazione Infantile Luigi Giussani è stato fondato nel 1995 per accogliere i bambini e le famiglie che vivevano su palafitte (alloggi scadenti, costruiti sopra l'acqua), aiutati attraverso un importante programma governativo di sviluppo urbano.
Il progetto è stato sviluppato dall’ONG brasiliana CDM, in collaborazione con il governo di Bahia, il Ministero degli Affari Esteri  (MAE) e AVSI.
Da allora, AVSI accompagna il centro di educazione infantile, contribuendo alla realizzazione di iniziative che mirano alla crescita e alla sostenibilità dei bambini e delle loro famiglie .
Attualmente, l’opera accoglie 80 bambini, offrendo loro uno spazio di protezione e di educazione, così come la cura e il sostegno alle famiglie attraverso attività educative e didattiche.