News
26 Febbraio Feb 2013 1715 26 febbraio 2013

Dalla passione per il calcio alla passione per la vita. Lo Juventus Club per il Sostegno a distanza in Mozambico

Lo Juventus Club “Fabrizio Ravanelli” di Todi grazie all’amicizia nata tra i soci intorno alla squadra del cuore ha deciso di far nascere una nuova passione: quella per la vita.

Così grazie all’amicizia con Alessandro Galimberti, tifoso di calcio e rappresentante di AVSI in Mozambico, è nato il Sostegno a distanza di Anifa, una bellissima bambina che vive nella baraccopoli di Mikadjuine, alle porte di Maputo, e che frequenta il Centro Nutricional San Mighel, proprio grazie all’aiuto dei suoi sostenitori.
Il Sostegno a distanza con Fondazione AVSI è nato in Mozambico alla fine degli anni ’90 dall’incontro tra un’associazione locale, Kandhlelo (che significa “luce di candela”), che si occupava di accudire i bambini mentre le mamme erano fuori a cercare lavoro, e Maria Grazia Rizzo, grande amica di AVSI e moglie di un volontario in Uganda. Inizialmente i bambini sostenuti erano 125 bambini, oggi sono diventati 1.200!
Quest’anno Alessandro Galimberti non ha potuto partecipare alla tradizionale Cena Natalizia del Club, ma ha mandato un bellissimo saluto con le immagini di Anifa e del suo mondo, un saluto che non ha potuto lasciare indifferenti gli amici italiani che hanno deciso che vale la pena continuare a sostenerla insieme… magari trasmettendogli anche un po’ di passione per la loro squadra.

Guarda il videomessaggio di Anifa dal Mozambico!