News
18 Settembre Set 2012 1737 18 settembre 2012

Sostegno a distanza: un incontro inaspettato che cambia la vita

Tra le tante storie che arrivano dai paesi dove opera il Sostegno a distanza di AVSI ve ne sono di veramente commoventi. Come quella di Ardjan, un bambino albanese di 11 anni. Un ragazzino molto intelligente che vive una situazione famigliare estremamente difficile, di separazione forzata dalla madre e grave abbandono.

Nonostante tutte le difficoltà che Ardjan incontra nella sua vita quotidiana non smette mai di sognare. Il suo sogno è quello di diventare pilota. Un giorno è andato da solo all’aeroporto, per vedere gli aeroplani decollare. Racconta la nostra coordinatrice locale del Sostegno a distanza:

“Ardjan sogna, immagina che un domani diventerà un pilota e magari andrà a trovare il suo amico Pietro che si trova in Italia e che grazie al Sostegno a distanza ha avuto la fortuna di conoscere e di averlo come sostenitore nel suo cammino di crescita. Ardjan ama la vita e vuole costruirsi un futuro migliore di quello che sta vivendo oggi, a noi non resta altro che aiutarlo e sostenerlo in questo suo percorso di crescita”

Pietro, il suo amico italiano, che lo sostiene da 7 anni si è coinvolto moltissimo nella storia di questo bambino e lo è anche andato a trovare più volte portandogli la sua amicizia e l’affetto della moglie e della figlia che insieme a Pietro hanno seguito passo dopo passo il difficile cammino di Ardjan.
E così Ardjan non poteva non pensare a Pietro e alla sua famiglia “a distanza”, quando finalmente, dopo tanti anni, si è potuto ricongiungere con la madre, che vive all’estero, dopo un lungo e travagliato percorso. Nell’ultima lettera, che conclude il sostegno, lo staff di AVSI e SHIS, partner locale di AVSI in Albania, ha portato i suoi saluti e il suo affetto.
Un coinvolgimento prezioso quello della famiglia di Pietro, che insieme al supporto del personale AVSI e SHIS, ha sostenuto Ardjan e i suoi sogni.

Scopri il SAD!