News
19 Giugno Giu 2012 1145 19 giugno 2012

Nigeria: AVSI con la St Kizito Clinic per la salute di 613 donne a Lagos

In Nigeria, in particolare nella metropoli di Lagos in crescita esponenziale sotto la spinta di una massiva urbanizzazione, il divario fra ricchi e poveri è sempre più impressionante e la famiglia è messa duramente alla prova e deve affrontare grosse sfide sociali ed economiche, in un ambiente estraneo e violento.

Le donne ed i bambini hanno sempre rappresentato le fasce più deboli della popolazione  per la struttura tradizionale della società nigeriana ed ora sono quelli che più fanno le spese della insicurezza e dello sfaldamento della società.
Da 20 anni AVSI sta lavorando in particolare a sostegno dei bambini, attraverso il lavoro educativo delle scuole SS Peter & Paul e St John, il Sostegno a distanza ed il lavoro sanitario della Clinica St Kizito.
AVSI ha voluto però anche affermare il valore della donna all’interno della famiglia e della società Nigeriana, con varie forme di supporto e di cura. Da quasi 10 anni AVSI, con la St Kizito Clinic, sta portando avanti il programma WHE (Women Health Education), per la prevenzione delle più comuni patologie femminili: ipertensione arteriosa, tumore al seno ed alla cervice uterina. Ha adottato un metodo di screening del cancro della cervice uterina molto semplice ed economico (VIA/VILI),  diffondendolo ed insegnandolo anche agli operatori della sanità pubblica e stimolando una sensibilizzazione, ora notevolmente diffusa, per la prevenzione di questo tumore, seconda causa di morte per tumore in Nigeria.
Lo screening WHE per le donne viene quotidianamente svolto ed insegnato nella clinica St Kizito, ma viene eseguito anche all’esterno, raggiungendo le donne (di solito gruppi di 50-100) nei loro quartieri o aggregazioni.
Recentemente AVSI ha condotto un’importante campagna di screening promossa all’interno del progetto “P.E.A.C.E”  (Providing Early Attention for Cervical cancer Everywhere) fondata da Peace Okonkwo, una dei responsabili nazionali dei TREM (una delle principali chiese Evangeliche della Nigeria).
La signora ha voluto celebrare il suo 60° compleanno lanciando questa campagna di screening per le donne con l’obiettivo di raggiungerne 10.000. Il 2 giugno è stato organizzato un concerto di gala in suo onore, anche con lo scopo di raccogliere fondi per la campagna di screening. Nella preziosa brochure del concerto viene fra l’altro citata AVSI come protagonista, attraverso St Kizito Clinic, della diffusione in Nigeria del metodo VIA/VILI (screening del cancro della cervice uterina con ispezione visiva). Nello stesso giorno, 2 giugno,  un gruppo dello staff di AVSI ha guidato una mobilizzazione capillare a Lagos, nei mercati e per le strade, per informare le donne dell’iniziativa. Il 9 giugno è stato condotto lo screening, nella sede centrale dei TREM, che ha interessato 613 donne, incluse le organizzatrici del programma.
Per lo staff di St Kizito l’evento ha rappresentato una notevole sfida organizzativa ed ha richiesto un grosso lavoro, ma ha anche dimostrato  in modo evidente a tutti la tenacia e la passione che lo animano e a cui viene educato nel quotidiano lavoro della clinica. AVSI ha accettato tale sfida anche per riaffermare, attraverso la protezione della donna, il suo impegno a sostegno della famiglia come nucleo portante della società.
[gallery columns="1"]