News
22 Novembre Nov 2011 1109 22 novembre 2011

“Alla radice dello sviluppo: il fattore umano”, al via la Campagna delle Tende!

Parte la Campagna delle Tende in un momento in cui nessuno nasconde le difficoltà di una crisi che sta facendo male a tanti. Può sembrare un paradosso proporre una campagna di raccolta fondi come quella delle tende in un momento in cui il lavoro è a rischio e le nubi all’orizzonte sono cupe.
Eppure non c’è paura negli sguardi dei tanti amici che si preparano alla prossima campagna, non c’è lo sgomento, non c’è l’ansia per un futuro carico di incognite preoccupanti, c’è al contrario molta semplicità, molta concretezza: nessuno finge di non sapere, eppure si parte ancora una volta per la Campagna delle Tende e non è da pazzi e neanche perché ci sentiamo meglio degli altri che facciamo le tende, ma perché possiamo essere più consapevoli di tutto quanto abbiamo ricevuto e riceviamo.  Tutto qui.
Via si parte, con i nuovi progetti, i materiali in arrivo e le centinaia di iniziative. Parte la Campagna delle Tende, già lo scorso fine settimana ci siamo trovati con gli AVSI Point delle Marche a Loreto e poi a Giulianova, a Termoli e a Rimini e poi ieri, domenica 20 novembre, dopo l’assemblea della Compagnia delle Opere, in sede di AVSI con gli amici di Valle d’Aosta, Liguria, Piemonte e Lombardia. Una giornata intensa, con il traffico bloccato a Milano, ma è difficile fermare chi ha negli occhi quella decisione, di chi non ha paura. Da Mantova, Novara, Torino, Rapallo, Santa Margherita,  Aosta,  Bergamo, Crema, Lodi e da tutta la Lombardia.
La descrizione dei progetti – presente anche Clara Broggi, da più di quindici anni in Uganda e ora coinvolta anche nella grave crisi del Corno d’Africa – un approfondimento sul titolo e una manciata di avvisi, poi via senza paura.