#HelpUkraine anche in Italia

Data 02.05.2022

L'Hub, dato in uso all’ong AVSI da Unicredit, è stato attivato per rispondere alle numerose richieste dei profughi in arrivo dall’Ucraina e per coordinare l’offerta di accoglienza di famiglie italiane. Nasce per iniziativa di una rete di soggetti: è gestito da Fondazione AVSI insieme ad Associazione Famiglie per l’Accoglienza, Associazione San Martino, Fondazione Franco Verga, Associazione I Bambini dell’Est, la ong ucraina Emmaus, Medici in Famiglia Impresa Sociale e Cdo Opere Sociali.

L'Hub #HelpUkraine è nato grazie ad Unicredit per iniziativa di una serie di soggetti diversi che, ciascuno secondo il suo specifico, si sono trovati a ricevere sia richieste di aiuto e informazione di rifugiati ucraini, che offerte di disponibilità di famiglie italiane e non a ospitare, accogliere e accompagnare.

Per mettere a patrimonio le disponibilità, e per rispondere alla domanda crescente, AVSI, Associazione Famiglie per l’Accoglienza, Associazione San Martino, Fondazione Franco Verga, Associazione I Bambini dell’Est, la ong ucraina Emmaus, Medici in Famiglia Impresa Sociale e CDO opere sociali hanno deciso di coordinarsi e mettersi in rete per allestire un servizio concreto, uno sportello aperto in modo costante e in grado di rispondere a domande anche specifiche (per esempio come ottenere il titolo di soggiorno o come inserire i bambini a scuola), e per fare gli abbinamenti tra chi cerca ospitalità e chi la offre.

L'Hub nasce con questo duplice obiettivo: favorire l’accoglienza e l’integrazione di cittadini ucraini che arrivano in Italia in fuga dal conflitto e sostenere le famiglie residenti in Italia disponibili a fornire aiuto nel processo di accoglienza e integrazione. Più nel dettaglio si occuperà di svolgere le seguenti attività:

  • fornire prime informazioni, orientamento e assistenza a cittadini ucraini e nuclei famigliari in fuga entrati nel territorio italiano;
  • provvedere a dare supporto sulle procedure per l’ottenimento del titolo di soggiorno, per la segnalazione di minori non accompagnati, per iscrizione al SSN, vaccinazioni, al sistema scolastico ecc.;
  • raccogliere la disponibilità delle famiglie che intendono offrire ospitalità a cittadini ucraini accogliendoli nelle proprie case o mettendo a disposizione appartamenti e abitazioni di loro proprietà;
  • favorire il nesso fra le disponibilità di accoglienza in famiglie e appartamenti e le necessità di alloggi per i profughi, con attività di informazione, sensibilizzazione, accompagnamento e sostegno burocratico;
  • realizzare interventi di sostegno materiale ai profughi ucraini, alle famiglie che accolgono, anche attraverso cash transfer e servizi di sostegno psicosociale;
  • realizzare interventi di sostegno a bambini e adolescenti ucraini attraverso l’integrazione e la partecipazione ad attività scolastiche, ricreative, ludiche e sportive;
  • realizzare interventi di formazione e sostegno linguistico, rivolti sia a minori sia ad adulti, per l’apprendimento di competenze linguistiche di base della lingua italiana che agevolino il processo di integrazione e accesso alla scolarizzazione per i minori e di integrazione sociale e lavorativa per gli adulti;
  • favorire interventi informativi di orientamento alla ricerca di lavoro e di preparazione al lavoro, con particolare riferimento al lavoro domestico e di assistenza alla persona.
  • favorire l’assistenza medica come prime visite mediche per adulti, visite pediatriche, visite specialistiche ed esami per bambini e adulti, tamponi antigenici e molecolari.

A tale scopo, l'Info Point ha preparato per i cittadini ucraini e per chi li ospita un vademecum, costantemente aggiornato, che raccoglie tutte le informazioni utili sulle procedure da seguire (ultimo aggiornamento 29 aprile 2022).

Per contattare l’Info point Help Ukraine:

  • Contatti:
    • +39.02.674988368 in ucraino e inglese
    • +39.02.674988369 in italiano
    • HelpUkraine@avsi.org
  • Orario di funzionamento:
    • Dal Lunedi al Venerdì - dalle 10,00 alle 13,00 - dalle 14,00 alle 17,00
  • Sede operativa:
    • viale Monza 79, 20131, Milano

Per informazioni per la stampa:

Ufficio stampa AVSI: Anna Zamboni cell. +39 344 0215675 | anna.zamboni@avsi.org

Documenti e link utili:

  • Vademecum in italiano aggiornato al 29 aprile 2022 > scarica qui
  • Vademecum in ucraino aggiornato al 29 aprile 2022 > scarica qui
  • Permesso di protezione temporanea al 29 aprile 2022 (in italiano) > scarica qui
  • Permesso di protezione temporanea al 29 aprile 2022 (in ucraino) > scarica qui
  • Sportello Orientamento al lavoro per profughi ucraini (in italiano) > scarica qui
  • Sportello Orientamento al lavoro per profughi ucraini (in ucraino) > scarica qui
  • Le famiglie ucraine che hanno bisogno di informazioni possono compilare il documento accedendo al seguente link: https://bit.ly/3JgJPJf
  • Le famiglie che intendono offrire ospitalità a cittadini ucraini accogliendoli in famiglia possono compilare il documento accedendo al seguente link: https://forms.office.com/r/xrJCPy34Zj
  • Le famiglie che intendono mettere a disposizione appartamenti e abitazioni per famiglie ucraine possono compilare il documento accedendo al seguente link: https://forms.office.com/r/rzfWLxT88i
  • Le famiglie che hanno già accolto in casa cittadini ucraini e hanno bisogno di informazioni o supporto possono compilare il documento accedendo al seguente link: https://forms.office.com/r/7QFD51k8zE
  • I volontari (persone fisiche o persone giuridiche) che vogliono collaborare dando la propria disponibilità ad aiutare le famiglie accoglienti e i cittadini ucraini possono compilare il documento accedendo al seguente link: https://forms.office.com/r/Zdp65zfYNJ
  • Per l’assistenza medica come prime visite mediche per adulti, visite pediatriche, visite specialistiche ed esami per bambini e adulti, tamponi antigenici e molecolari Medici in Famiglia Impresa Sociale ha attivato un link dedicato: https://www.medicinfamiglia.it/sportello-assistenza-sanitaria-profughi-ucraina/
  • Le scuole paritarie che necessitano di interventi di sostegno a favore di bambini e adolescenti ucraini (in particolare aiuto alla mediazione linguistica) possono fare riferimento a Cdo Opere Educative scrivendo alla email segreteria@foe.it