Desideriamo la pace in Libano

Non lasciamo soli i bambini in Libano spaventati dal nuovo conflitto in Medio Oriente. Sostieni le attività psicosociali per le famiglie sostenute a distanza

  • 89% Raccolto
  • €50.000 Obiettivo

Noi desideriamo la pace sempre e in tutti i luoghi del mondo, dove realizziamo progetti di sviluppo. In questo momento terribile desideriamo la pace in Medio Oriente.

Video thumbnail

In Libano sta dando volto alla pace lo staff AVSI che, dallo scoppio del conflitto, sta contattando e seguendo una per una le famiglie delle bambine e dei bambini sostenuti a distanza e i beneficiari dei progetti.

Dallo scoppio del conflitto, il 7 ottobre 2023, le scuole nel Sud del Libano sono chiuse. Lo staff di AVSI continua a lavorare per essere vicino ai bambini e alle famiglie dell'area:

  • gruppi di famiglie per supporto da remoto
  • distribuzione di kit scolastici e attività di didattica a distanza
  • attività di arte terapia da remoto e distribuzione di kit con materiale per disegnare e colorare
  • assistenza economica per soddisfare i bisogni di prima necessità.
fadaii libano
Dona ora per il Libano
Sostieni i bambini spaventati dal nuovo conflitto in Medio Oriente
  • 25€   Istantaneo
  • 50€   Istantaneo
  • 100€   Istantaneo

In Libano la tensione è alta, in particolare nel sud, dove si sentono allarmi e bombe e dove abbiamo di recente inaugurato il Centro Fadaii. Le assistenti sociali AVSI da ottobre 2023 sono in contatto con le famiglie che sosteniamo ed è sempre attiva la nostra hotline di sostegno psicosociale.

Marco Perini regional manager di AVSI nell'area MENA, ha recentemente inviato aggiornamento a una delle tante persone che in questo periodo seguono con noi l'evolversi della situazione e si attivano in prima persona per sostenere le persone più vulnerabili. Ascolta il suo messaggio dal Libano di domenica 5 maggio:

Con la tua donazione aumenteremo i servizi per i bambini sostenuti a distanza in Libano. Oltre alle attività ricreative e di doposcuola potenzieremo il sostegno psicosociale, coinvolgendo terapeuti formati sulla gestione dei traumi attraverso incontri singoli o di gruppo e utilizzando l'arteterapia.