Paese

Sierra Leone

Lavoriamo nel paese dalla fine degli anni ‘90 con lo scopo di garantire un’educazione di qualità e l’impiego giovanile

Sierra Leone Simeone Foto Flyer

AVSI ha iniziato ad operare in Sierra Leone dalla fine del 1990 sostenendo il lavoro della organizzazione non-governativa sierraleonese Family Homes Movement (FHM). Negli anni, l’impegno di AVSI si è diversificato e abbiamo lavorato in diverse aree e settori.

Emergenze umanitarie

Per i bambini-soldato. Durante la guerra civile, l'impegno di AVSI e FHM si è focalizzato sul reinserimento dei bambini-soldato, con la realizzazione di un centro di prima accoglienza per le vittime del fenomeno.

Per gli orfani. Nei primi dieci anni di attività, fulcro del lavoro di AVSI e FHM è stato quello di creare centri di accoglienza per bambini e giovani orfani, con il coinvolgimento di famiglie disponibili ad accoglierli nelle loro case.

Per le famiglie e i bambini colpite dall’Ebola. Il 17 marzo del 2016, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha ufficialmente dichiarato sconfitta l'epidemia di Ebola in Sierra Leone. Prima di allora, il virus ha causato migliaia di morti nel paese. Sin dai primi giorni dello scoppio dell'epidemia, lo staff di AVSI si è subito attivato, insieme al partner locale FHM, per sostenere le famiglie colpite attraverso attività di distribuzione di beni di prima necessità, campagne informative di prevenzione, programmi di educazione via radio, supporto a bambini di strada, orfani e famiglie in quarantena. Lo sforzo di AVSI al contrasto dell’Ebola è continuato anche dopo l’emergenza stessa. Infatti, nel 2016 AVSI in collaborazione con l’Associazione Papa Giovanni XXIII e il MAECI ha dato assistenza a circa 900 famiglie, favorendo il loro ricongiungimento, l’accoglienza degli orfani, e supportando il miglioramento delle condizioni sanitarie, psicosociali ed economiche in diverse comunità.

Per le famiglie e i bambini colpiti da calamità naturali. Nell’agosto del 2017, un’altra emergenza ha sconvolto la Sierra Leone. La frana della collina di Regent e l’inondazione di numerosi slums nelle varie zone di Freetown, hanno richiesto un immediato intervento di AVSI. L’aiuto devoluto da AVSI alla popolazione colpita ha riguardato prevalentemente la registrazione, la distribuzione di cibo e di prodotti non alimentari per poter far fronte all’emergenza.

Educazione di qualità

Per garantire l’accesso a un’istruzione di base ai bambini. La vera missione di AVSI in Sierra Leone è stata sin dal principio quella di rafforzare il settore educativo. Negli anni l’impegno è sempre stato garantire l’accesso a un’educazione di qualità per i bambini, coinvolgendo in questo processo anche gli insegnanti e i genitori. Degno di nota è il progetto portato avanti grazie al contributo della Conferenza Episcopale Italiana tra il 2013 e il 2017. Implementato in collaborazione con la Commissione dei Servizi Educativi dell’Arcidiocesi di Freetown (ADESC) e del Luigi Giussani Institute for Higher Education (LGIHE) in Uganda, AVSI ha permesso a 350 insegnanti, ai genitori ed agli assistenti sociali di migliorare il loro ruolo come educatori così da creare uno sforzo congiunto e integrato nei confronti della crescita educativa del bambino. Sono stati anche organizzati seminari e attività extra-curriculari per gli studenti per facilitare e migliorare l’accesso al mercato del lavoro. Dal 2018, AVSI in collaborazione con FHM e Saint Mary’s Home of Charity (SMHC), sta migliorando le capacità dei docenti di 20 scuole primarie affinché gli studenti possano leggere e scrivere correttamente in inglese grazie al progetto “IMAGES: Improving MAnaGement of CSOs in Education Sector” finanziato dall’Unione Europea. In aggiunta AVSI sta rafforzando le capacità di 15 organizzazioni della società civile per renderle promotori di sviluppo nelle stesse scuole.

Per i bambini più vulnerabili. Tra i più significativi interventi di AVSI in Sierra Leone vi è la realizzazione e lo sviluppo, grazie anche al co-finanziamento del MAE e di alcuni donatori privati, dell'istituto scolastico di Mayenkineh. Nata come scuola primaria, in pochi anni è stata in grado di offrire un servizio educativo completo dalla scuola materna alla secondaria in una delle aree più povere della capitale. Oggi ospita circa 1400 studenti ed è riconosciuta come una delle migliori scuole del Paese. Negli ultimi anni, AVSI ha anche iniziato a sostenere la Holy Family School di Tabai, un piccolo villaggio a 300 Km circa da Freetown caratterizzato da un alto indice di vulnerabilità. Grazie ad AVSI, viene garantito a 263 bambini l’accesso alla scuola primaria e ad un’educazione di qualità.

Impiego giovanile

Per le persone con disabilità. Tra il 2007 ed il 2010, AVSI ha fatto sì che giovani svantaggiati e persone con disabilità potessero migliorare le proprie capacità tecniche e professionali tramite l’organizzazione di corsi di formazione in sartoria, carpenteria, produzione di laterizi, in saldatura, in fabbro e in elettricista. Il progetto, portato a termine grazie al contributo della World Bank, ha migliorato le condizioni di vita delle persone con disabilità per integrarli nel mercato del lavoro.

Per i ragazzi che non hanno completato la scuola dell’obbligo. Il tasso di abbandono scolastico è ancora molto alto in Sierra Leone soprattutto per le ragazze. Per questo motivo, AVSI e i suoi due partner FHM e SMHC garantiscono a ragazzi e soprattutto a ragazze madri di poter frequentare dei corsi di formazione professionale e un servizio di orientamento al lavoro. Il progetto “IMAGES: Improving MAnaGement of CSOs in Education Sector” finanziato dall’Unione Europea, coinvolgerà quindi 195 giovani per renderli più indipendenti e consapevoli delle loro potenzialità.

Per accrescere le opportunità dei giovani sierraleonesi. La Sierra Leone è un Paese in via di sviluppo con moltissime potenzialità. Youth Employment and Entrepreneurship Program (YEEP) implementato da Lattanzio KIBS e in collaborazione con AVSI e Fondazione Giacomo Brodolini, mira quindi a creare e rafforzare nuovi corsi nei principali centri di formazione professionale del Paese collegandoli al mercato del lavoro. In particolare, si miglioreranno le capacità di 2400 giovani sierraleonesi nel campo dell’itticoltura e acquacoltura, turismo e settore edile.

#DayOfFamilies #IDF Giornata internazionale delle famiglie AVSI Sierra Leone considera le famiglie come una delle unità...

Pubblicato da AVSI Sierra Leone su Mercoledì 15 maggio 2019

AVSI Sierra Leone
5G, Off King Harman Road
New England - Freetown
+232.88701175 (SL) | +39.3339573661 (IT)
gianni.bagaglia@avsi.org

Documenti

News Correlate

Vedi Tutte