News
10 Febbraio Feb 2022 1224 10 febbraio 2022

Sport e distribuzione di beni di prima necessità per l'inclusione sociale

"Più forti insieme" è un progetto multisettoriale per contrastare la povertà nel territorio di Buccinasco

IMG 20220208 WA0004

A novembre 2021, nel territorio di Buccinasco (comune della periferia Sud di Milano) è stato avviato il progetto "Più forti insieme! Intervento multisettoriale a sostegno di famiglie in condizione di fragilità", grazie ai fondi di Fondazione di Comunità Milano.

Con questo progetto, AVSI - insieme ai partner Banco Farmaceutico, il Banco di Solidarietà, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Santa Marta e il Centro Sportivo Romano Banco – punta soprattutto a contrastare la povertà sanitaria e alimentare, garantendo l’accesso a medicinali e beni di prima necessità.

Ma non solo: è volto anche a incentivare lo sviluppo di una maggiore integrazione e coesione sociale attraverso attività sportive e ricreative rivolte ai minori.​
Tra le tante conseguenze portate dall’emergenza sanitaria c’è stata infatti la limitazione delle attività sociali fondamentali nel processo di crescita di ragazzi e ragazze, tra cui lo sport.

Nell'ambito del progetto, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Santa Marta organizza quindi attività di ippoterapia rivolte a bambini e ragazzi con problematiche psichiche/comportamentali e disabilità fisiche lievi.

Da qualche mese, inoltre, è stato anche avviato un corso formazione per operatori di scuderia al quale possono partecipare anche ragazzi con difficoltà comportamentali e relazionali.

Affiancando queste attività al supporto di psicologi e psichiatri, dopo pochi mesi di lavoro i ragazzi che erano in terapia farmacologica hanno iniziato a diminuire l'assunzione di alcuni farmaci.

Tra i partecipanti al corso Nahele, 19 anni. Racconta così la sua esperienza con l’associazione:

“Inizialmente sono venuto a Santa Marta solo perché mi piacciono gli animali e avevo il desiderio di andare a cavallo. Qui ho trovato degli allenatori che oltre a seguirmi mi hanno trasmesso la passione, così ho deciso di iscrivermi al corso di formazione per operatori di scuderia. Questo è un posto magico, in cui c’è tanta collaborazione e condivisione."

Sempre a causa dell'emergenza Covid-19 è stato inoltre rilevato un incremento di povertà alimentare e sanitaria.
La Rete Banco Alimentare e le circa 7.500 strutture caritative - come il Banco di Solidarietà - che prima del lockdown assistevano 1,5 milioni di poveri in tutta Italia, hanno dovuto moltiplicare gli sforzi per rispondere prontamente alle necessità delle persone in difficoltà, con un aumento in media del 40% delle richieste di sostegno dal punto di vista dei beni alimentari. Un dato che è destinato inevitabilmente a salire.

Per far fronte a questi crescenti bisogni, tra le attività previste dal progetto c’è anche la distribuzione di farmaci, alimenti e beni di prima necessità.
Il Banco di Solidarietà di Buccinasco fornisce un sostegno alle famiglie del territorio che si trovano in situazioni di vulnerabilità attraverso un sistema di raccolta e distribuzione di alimenti. I beni distribuiti provengono sia dal Banco Alimentare della Lombardia, che da raccolte straordinarie organizzate nei condomini e nelle scuole del territorio.
Attraverso questo progetto, il Banco di Solidarietà fornisce inoltre alle famiglie bisognose delle card utilizzabili per l’acquisto di alimenti.

“Grazie alla card ricevuta ho potuto comprare cibo fresco e non scatolame. Non mi capitava da tanto tempo. Il banco di solidarietà mi ha fatto un grande regalo: mi ha permesso di fare la spesa con dignità”, racconta Valentino.

Il Banco di Solidarietà continua a promuove inoltre la sua attività Donacibo, attraverso la quale coinvolge scuole e studenti nella raccolta di generi alimentari non deperibili.