News
23 Settembre Set 2021 1430 23 settembre 2021

I volti e i dati della nuova vita dei rifugiati venezuelani accolti in Brasile

Un evento e una mostra a Brasilia ripercorrono le tappe e i risultati dei primi due anni del progetto "Welcomed Through Work", finanziato dal Dipartimento degli Stati Uniti per la Popolazione, i Rifugiati e le Migrazioni (PRM)

Il 28 e il 29 settembre 2021 presso il centro culturale del Banco do Brasil (CCBB) a Brasilia, è stato possibile ripercorrere il viaggio dei migranti venezuelani e il loro percorso d’integrazione in Brasile.

Questo grazie a un seminario con al centro i risultati dei primi due anni del progetto “Welcomed through Work” e a una mostra fotografica che ha documentato il viaggio dei migranti.

Il progetto Welcomed through Work è stato realizzato da AVSI Brasil, socio fondatore di Fondazione AVSI, in collaborazione con l’Istituto Migrazioni e Diritti Umani (IMDH)/Suore Scalabriniane, grazie ai fondi del Dipartimento degli Stati Uniti per la Popolazione, i Rifugiati e le Migrazioni (PRM).

Avviato nel 2019, è giunto alla conclusione della sua prima fase, avendo aiutato più di mille migranti venezuelani a integrarsi nel paese. Tra questi 500 hanno trovato lavoro.

Al seminario “Il viaggio dei migranti venezuelani verso l'autonomia in Brasile”, hanno partecipato anche Giampaolo Silvestri, segretario generale di AVSI, e Joanna Layne, rappresentante dell’ambasciata USA in Brasile. Nel corso del dialogo sono poi intervenute diverse importanti realtà che lavorano con i rifugiati, come l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) e la task force umanitaria Operação Acolhida. È stata inoltre presentata una ricerca realizzata sui dati raccolti nei primi due anni di progetto.

Al termine del seminario, il segretario generale di AVSI, il rappresentante dell’UNHCR in Brasile Josè Egas, l’ambasciata USA e direttore di AVSI Brasile Fabrizio Pellicelli sono stati ricevuti dall’ambasciatore italiano in Brasile, Francesco Azzarello, che si è congratulato per l’esempio di cooperazione triangolare tra Italia, Brasile e Stati Uniti.

La mostra

“Accolti“.
Questo il nome della mostra inaugurata il 29 settembre, che racconta il percorso fatto da centinaia di famiglie venezuelane attraverso gli scatti del fotografo italiano Antonello Veneri.
Veneri ha seguito i protagonisti delle sue immagini a partire dal loro arrivo in Brasile e dai primi aiuti ricevuti, fino alla loro integrazione in diverse città brasiliane.

Il progetto

Welcomed through Work è un progetto di Fondazione AVSI, AVSI Brasil e AVSI-USA ed è finanziato dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti per la Popolazione, i Rifugiati e le Migrazioni (PRM) con l'obiettivo di rafforzare le azioni dell’Operação Acolhida: una task force umanitaria guidata dal governo federale brasiliano, in risposta alla crisi umanitaria in Venezuela.

L'iniziativa ha l'appoggio istituzionale della Casa Civile della Presidenza della Repubblica, dell'Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) e delle organizzazioni della società civile che lavorano sui temi dei rifugiati e delle migrazioni.

Il progetto che in questa mostra ed evento viene analizzato conferma che solo un approccio multistakeholder, che coinvolge cioè imprese private, donatori istituzionali e altre ong, può aiutare a fronteggiare il fenomeno migratorio. Questa ci sembra la strada maestra per garantire la tutela dei diritti fondamentali di tutti”.

Giampaolo Silvestri, segretario generale di AVSI

News Correlate