News
5 Giugno Giu 2021 0800 05 giugno 2021

Giornata mondiale dell'ambiente: il valore dei rifiuti organici

"Value for Waste", implementato in Uganda da AVSI in partnership con Proteen Ltd e finanziato da Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo, è uno dei numerosi progetti che AVSI promuove in Africa per favorire lo sviluppo sostenibile del settore agro-alimentare

Value for Waste 5_06.21

Ogni anno il 5 giugno si celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 15 dicembre 1972 (Risoluzione 2994), che ci ricorda quanto sia importante prenderci cura del nostro pianeta per le generazioni future.

Il tema del 2021 sarà il “Ripristino degli Ecosistemi”, con l'obiettivo di prevenire, fermare e invertire i danni inflitti agli ecosistemi del pianeta e passare dallo sfruttamento della natura al suo recupero e alla sua salvaguardia. Nell'occasione, verrà lanciato ufficialmente il Decennio delle Nazioni Unite per il Ripristino dell’Ecosistema, un piano decennale che si propone di risanare miliardi di ettari di territorio (foreste e terreni agricoli), oltre agli ambienti montani e marini.

Da tempo AVSI implementa progetti volti alla salvaguardia dell'ambiente e all'adozione dell'economia circolare. In particolare con il programma "Value for Waste", avviato in Uganda nel marzo 2021 in collaborazione con Proteen Ltd (azienda ugandese specializzata nella gestione dei rifiuti), sta aiutando i giovani agricoltori delle aree urbane e periurbane a nutrire le loro colture e i loro animali grazie al riciclo sostenibile dei rifiuti urbani.

Al termine di questo programma - della durata di nove mesi - gli agricoltori dei distretti di Kampala, Mukono, Wakiso e Mityana saranno in grado di incrementare e diffondere i prodotti e i servizi agricoli derivanti dall'uso della "mosca soldato" e avranno acquisito nuove competenze sulla produzione e l'uso di fertilizzanti ottenuti dal riciclaggio dei rifiuti organici.

Questo progetto è stato selezionato nell'ambito di Coopen, un processo partecipativo per la creazione di soluzioni tra Italia e Africa promosso da Innovazione per lo Sviluppo, un programma sostenuto da Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo per un valore di 113.700 euro.

La "mosca soldato" che aiuta a riciclare il materiale di scarto

Il processo sviluppato da Proteen Ltd prevede l'utilizzo delle larve della "mosca soldato" (Black Soldier Fly) che l'azienda nutre con i rifiuti organici urbani. Dopo circa 10 giorni, le larve possono essere raccolte, essiccate e trasformate in mangime proteico di alta qualità per il bestiame.

Queste larve sono infatti incredibilmente efficienti nel convertire la materia organica ingerita in proteine raccoglibili e, come scarto, rilasciano un fertilizzante organico.

Il ruolo di AVSI nel programma Value for Waste

Nell'ambito del progetto, AVSI si sta occupando di:

  • convalidare il modello di Proteen per garantire ai giovani l'acquisizione di capacità manageriali e imprenditoriali
  • consolidare le collaborazioni per la raccolta dei rifiuti organici e raggiungere l'obiettivo giornaliero di dieci tonnellate di rifiuti riciclati, facendo leva sulla partnership con operatori del settore privato agricolo
  • acquistare un camion di cinque tonnellate di capacità per la raccolta dei rifiuti organici
  • formare 30 giovani, di cui 15 donne, da inserire nella catena di produzione di Proteen
  • mettere a disposizione quattro orti urbani dove poter fare formazione a 150 giovani agricoltori. Saranno successivamente selezionati quattro giovani agricoltori che si occuperanno di fare ulteriore formazione, condividendo le nozioni acquisite sull'uso del fertilizzante ottenuto dal materiale organico

Obiettivi e impatto sull'ambiente:

La gestione delle risorse dei rifiuti è un processo impegnativo e richiede che le aziende sviluppino nuove tecnologie in grado di restituire un'atmosfera pulita.

Grazie al progetto Value for Waste, non solo AVSI diffonderà tra i giovani ugandesi una nuova cultura basata sulla sostenibilità ma garantirà anche fertilizzanti organici accessibili, sostenibili e di alta qualità agli agricoltori, giocando così un ruolo chiave nell'aumentare la produttività e i loro mezzi di sussistenza e preservando, al tempo stesso, l'ambiente.