News
25 Gennaio Gen 2021 1358 25 gennaio 2021

Partecipazione scolastica, mestruazioni e ambiente possono andare di pari passo

Durante un workshop per sensibilizzare i genitori sulle buone pratiche di igiene femminile, AVSI distribuisce kit di assorbenti riutilizzabili alle ragazze seguite tramite il Sostegno a distanza e pone un freno all’abbandono scolastico femminile

2020. Sierra Leone (Reusable Sanitary Pads) 2

Hannah Kamara ha13 anni e frequenta la Holy Family School a Freetown. Grazie al progetto del Sostegno a distanza, Hannah e le sue compagne di scuola non solo hanno accesso a un'istruzione di qualità fino al completamento del ciclo scolastico, ma ricevono anche assorbenti riutilizzabili e altri prodotti per l'igiene femminile in un paese in cui i cicli mestruali influenzano ancora la frequenza scolastica..

Secondo l'UNESCO nei paesi sub-sahariani, compresa la Sierra Leone, milioni di ragazze perdono il 20% delle lezioni perché non hanno accesso a prodotti per l'igiene intima. La povertà e lo stigma culturale che circondano le mestruazioni sono le ragioni principali della difficoltà ad ottenere e utilizzare questi prodotti: molte ragazze provano vergogna e paura durante il ciclo e preferiscono non andare a scuola.

Kit di assorbenti riutilizzabili

Per questo AVSI ha organizzato un workshop di formazione per la gestione dell'igiene mestruale durante il quale Hannah e le altre 53 ragazze del sostegno a distanza hanno ricevuto un kit di assorbenti igienici riutilizzabili. Il kit conteneva:

  • tre assorbenti riutilizzabili
  • tre salvaslip
  • un asciugamano e una saponetta per l'igiene personale
  • una scheda di istruzioni

“Sono davvero felice, per il workshop e per il kit di assorbenti riutilizzabili. Di solito non possiamo permetterci gli assorbenti perché sono molto costosi, perciò utilizziamo quelli che ci fornisce AVSI o ci arrangiamo come meglio possiamo" spiega Hannah.

Lavorando in collaborazione con We Yone Child Foundation, una ONG locale che si occupa di istruzione di qualità e uguaglianza di genere, AVSI ha tenuto il workshop con gli operatori sociali e i genitori delle 54 ragazze, per aiutarli a monitorare e sostenere le loro figlie durante il ciclo mestruale. Molti dei partecipanti hanno anche imparato perché le mestruazioni non dovrebbero essere un tabù.

"Il workshop è stato molto interessante." - racconta il fratello di Hannah - "Prima pensavo che le mestruazioni fossero un problema esclusivamente femminile ma poi ho capito che tutti, non solo i mariti o i padri, dovrebbero prestare attenzione a questo tema".

Durante il workshop l'attenzione si è concentrata sull'importanza di un dialogo costante tra i genitori e i figli: la formazione per la gestione dell'igiene mestruale e un adeguato monitoraggio dei genitori sul corretto uso degli assorbenti igienici sono strumenti utili per proteggere la salute delle ragazze.

Hannah Kamara e Betty Bangura, assistente sociale della We Yone Child Fundation, durante la distribuzione del kit di assorbenti riutilizzabili

Grazie al kit di assorbenti riutilizzabili, Hannah finalmente si sente libera di andare a scuola anche durante il periodo mestruale

"Dopo il workshop ho spiegato tutto quello che ho imparato a mia madre e alle mie zie in modo che possano monitorare e aiutare adeguatamente mia sorella." - ha aggiunto il fratello di Hannah - "Ho capito che le mestruazioni sono un argomento di cui poter parlare senza tabù, ma mia madre e le mie zie possono gestirle meglio perché hanno un'idea e un'esperienza più chiare".

Grazie a queste attività, le 54 ragazze del sostegno a distanza hanno ora la possibilità di sentirsi libere e sicure di frequentare la scuola anche durante il periodo mestruale. Inoltre, hanno capito che non devono vergognarsi di parlarne con i genitori o con chi si prende cura di loro, poiché non è altro che un processo naturale.

AVSI ha scelto gli assorbenti riutilizzabili per garantire un impatto economico e ambientale positivo nel lungo periodo. Infatti non solo gli “usa e getta” sono anti-economici e rappresentano spesso un costo insostenibile per le famiglie, ma sono composti al 90% da plastica che in Sierra Leone non è riciclabile e rilascia enormi quantità di gas serra.

Il sostegno a distanza "non lascia indietro nessuno"

Dal 2004, il team di AVSI implementa il progetto di sostegno a distanza nella Holy Family School di Freetown per fornire istruzione di qualità a migliaia di bambini vulnerabili. Negli ultimi anni, lo staff si è impegnato anche in termini di prospettiva di genere sia cercando di capire quali problemi colpiscono maggiormente le studentesse sia progettando azioni mirate per assicurare un'istruzione di qualità e uguale per tutti, nella convinzione di "Non lasciare indietro nessuno".

Scopri il sostegno a distanza