News
4 Gennaio Gen 2021 1314 04 gennaio 2021

Mozambico: a Maputo AVSI "Rigenera" il quartiere Chamanculo C

Con il progetto "Rigenera - Riqualificazione Integrata del Barrio Chamanculo C a Maputo", finanziato dall'Associazione italiana per la cooperazione allo sviluppo (AICS) e implementato in collaborazione con Architetti Senza Frontiere Spagna, COSPE, Fondazione E35, Comune di Milano e Associazione Khandlelo, continua l'opera di riqualificazione del quartiere grazie ad attività che promuovono lo sviluppo socio-economico e ambientale

2020. Mozambico (Rigenera) 1

Dal 1 marzo 2020 AVSI, con il contributo di Architetti Senza Frontiere Spagna, COSPE, Fondazione E35 , Comune di Milano e Associazione Khandlelo, ha avviato il progetto triennale "Rigenera - Riqualificazione Integrata del Barrio Chamanculo C" a Maputo finanziato dall'Associazione italiana per la cooperazione allo sviluppo (AICS) per un totale di 1.800.000 euro.

Il progetto, rivolto principalmente alle donne e ai giovani, mira a "rigenerare" uno dei più antichi quartieri informali della capitale del Mozambico coinvolgendo la comunità e i suoi rappresentanti (associazioni, università, autorità locali) per favorire l'inclusività, la resilienza, lo sviluppo socio-economico e la salvaguardia dell'ambiente.

Il barrio Chamanculo C

Il barrio Chamanculo C si trova nel distretto Municipale di Nhamankulu ed è abitato da circa 28.000 persone di cui la maggior parte giovani (55%) e donne (51,3%). Il quartiere si è sviluppato secondo una struttura urbana disordinata e non pianificata, è densamente abitato e caratterizzato da scarsa accessibilità ai servizi di base (cibo, acqua, sistema fognario), mancanza di diritti fondamentali dell'uso della terra e un alto tasso di povertà. Inoltre, è spesso soggetto ad allagamenti causati dalla presenza nel terreno di una falda freatica che non permette un corretto assorbimento dell'acqua piovana.

Il progetto "Rigenera" e le sue attività

Per questi motivi è stato avviato il progetto Rigenera che prosegue l'intervento di riqualificazione urbana e sviluppo socio-economico a cui AVSI contribuisce dal 2013. Grazie a questa esperienza, AVSI ha infatti potuto sviluppare e mettere in atto interventi per:

  • favorire l'occupazione mediante corsi di formazione professionale a favore di 300 giovani (il 50% dei quali donne) del quartiere
  • sostenere le attività economiche con corsi di formazione e finanziamenti alle piccole imprese locali
  • promuovere attività socio-educative di base a favore dei giovani e dei bambini
  • migliorare e riqualificare gli asili nido comunitari
  • creare un sistema di denuncia delle violenze domestiche
  • valorizzare il patrimonio storico e culturale del quartiere attraverso la mappatura e la riqualificazione del patrimonio esistente
  • migliorare la gestione dei rifiuti urbani mediante la pianificazione organizzata della raccolta
  • favorire il riconoscimento giuridico di comitati locali che partecipino attivamente ai processi decisionali del Comune di Maputo
  • facilitare l'apertura dei cammini del quartiere informale e realizzare nuove strade (becos) per aumentare le condizioni di sicurezza e accessibilita dei cittadini del quartiere tramite pavimentazione e sistema di illuminazione pubblica
  • favorire il diritto di uso dei terreni da parte dei cittadini
  • valorizzare e rafforzare il ruolo delle donne per mezzo di corsi di formazione professionale e finanziamenti di piccole imprese, tenendo conto sia del loro punto di vista che delle loro problematiche ed esigenze
  • creare uno strumento di monitoraggio cartográfico digitale e interattivo del progetto che permette di seguire online le principali attività

News Correlate