News
10 Novembre Nov 2019 1230 10 novembre 2019

Senato, premio al volontariato 2019. AVSI vince nella categoria cultura con Dante a Kibera

AVSI è stata premiata dalla presidente del Senato Casellati durante la prima edizione del Premio al volontariato nella sezione cultura per aver portato la Divina Commedia nelle scuole dello slum di Kibera in Kenya. La cultura come strumento di educazione e speranza per le nuove generazioni.

di Paolo Conte - Corriere della Sera

«Questo premio è un punto di certezza e un punto di verità. Il riconoscimento che i corpi intermedi possono continuare a costruire liberamente il bene comune buttando il cuore oltre la cima. Continuare a servire il bisogno primario con una risposta quotidiana, semplice e di qualità». Erasmo Figini è il co-fondatore di Cometa, una realtà impegnata da trent'anni nell'accoglienza, l'educazione e la formazione di bambini e ragazzi e nel sostegno delle loro famiglie. Ha appena ricevuto, nel cuore dell'aula del Senato, uno dei quattro riconoscimenti del Premio al Volontariato voluto dalla presidente Elisabetta Alberti Casellati nell'ambito del nono appuntamento di «Senato & cultura», da sempre dedicato al mondo del non profit. I premi sono stati attribuiti da una giuria presieduta da Stefano Zamagni (già presidente dell'Agenzia per il Terzo settore) e composta da Ferruccio de Bortoli, Maria De Filippi, Riccardo Bonacina e Angelo Moratti.

Quattro settori per il riconoscimento (una creazione del maestro Lello Esposito): sociale, ambiente, salute, cultura.
Cometa
ha ricevuto il premio per la categoria sociale. Per la sezione ambiente è stata votata Legambiente, che dal 1980 si occupa di difesa del territorio e del paesaggio: a rappresentare l'associazione il presidente Stefano Ciafani. Per la salute ecco la Lega del Filo d'Oro che si occupa dell'assistenza e del reinserimento sociale dei bambini sordociechi e pluriminorati psicosensoriali: a ritirare il riconoscimento, lo storico testimonial Renzo Arbore con Rossano Bartoli. Infine la sezione cultura, andata ad AVSI, che realizza progetti di cooperazione e aiuto allo sviluppo in 32 Paesi del mondo: premio affidato alla presidente Patrizia Savi.

Una cerimonia volutamente non formale ma sostanziale, come ha spiegato la presidente Elisabetta Alberti Casellati.

È soprattutto grazie alle donne e agli uomini che ogni giorno offrono tempo, capacità, energie e passione per aiutare e sostenere gli altri, che l'Italia è diventata il Paese che conosciamo e che amiamo, ce lo dice la nostra storia nazionale, fortemente legata all'attività sociale e solidaristica

Elisabetta Alberti Casellati, presidente del Senato

Cerimonia condotta da Lorella Cuccarini, inno di Mameli in sintonia con la giornata: il coro dell'Academia Alma Vox, diretto da Alberto de Sanctis, con il Coro delle Mani Bianche, ragazzi (con deficit uditivi, cognitivi, visivi e motori) che interpretano a gesti musica e testo, diretti da Isabelle Binet. Tra gli ospiti Amedeo Minghi, Geppi Cucciare, Manuel Bortuzzo, l'attrice Tiziana Di Masi, il soprano Eleonora Buratto.

Rassegna Stampa