News
27 Settembre Set 2016 1103 27 settembre 2016

La voce di AVSI alle Nazioni Unite a New York

La settimana del 15 settembre una rappresentanza di AVSI ha partecipato al Summit dell’ONU su “Migrants and refugees” e mercoledì 21 settembre il segretario generale di AVSI, Giampaolo Silvestri, è intervenuto come panelist all’high-level side-event promosso dal Governo Italiano al Palazzo di vetro dal titolo “Large movements of refugees and migrants: global challenge, regional responses, comprehensive strategy”.

Leggi l'articolo di Giampaolo Silvestri sul Corriere della Sera Scarica il programma del side event del 21 settembre L'intervento di Giampaolo Silvestrie
Fondazione AVSI è tornata a New York, questa volta in occasione dei lavori dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che hanno dedicato un’attenzione particolare al tema “Migranti e rifugiati”, che ha segnato profondamente il lavoro della ong internazionale, basata a Milano.
Già nel luglio scorso Rana Najib, coordinatrice dei progetti educativi di AVSI-Unicef in Libano, fu invitata a portare la sua esperienza ai lavori preparatori al summit come operatrice siriana tra i bambini profughi in Libano.
Infine, dopo mesi di preparativi a vari livelli, questa settimana si è tenuto questo summit deciso a far compiere un significativo passo avanti agli stati membri sulle migrazioni forzate, una sfida e un tema fondamentali e brucianti a livello internazionale. E ai lavori delle diverse sessioni ha partecipato anche una rappresentanza di AVSI.
Nella cornice dei lavori dell’Assemblea Generale, ha avuto particolare rilievo l’evento promosso per mercoledì 21 settembre dal Governo italiano dal titolo “Large movements of refugees and migrants: global challenge, regional responses, comprehensive strategy”, (Quartier generale delle Nazioni Unite, New York, sala conferenze n. 3), al quale Giampaolo Silvestri, segretario generale di AVSI, è stato invitato a intervenire come panelist. (Il programma dettagliato in allegato).
In questa circostanza sono intervenuti il Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale dell’Italia, Paolo Gentiloni, diversi ministri dei governi di Libano, Giordania, Nigeria, Etiopia, Niger, oltre a Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, Federica Mogherini, vice presidente della Commissione europea, Peter Sutherland, Speciale Rappresentante delle Nazioni Unite per le migrazioni interne, ed Emma Bonino.
Silvestri ha condiviso l’esperienza di AVSI - ong fondata nel 1972, nella sua storia d’impegno in 30 Paesi diversi, con 130 progetti e uno staff di 1300 persone - che, lavorando da anni con migliaia e migliaia di profughi e migranti sia nei Paesi di origine che di transito e di arrivo, ha realizzato progetti diversi di supporto e sostegno a loro, alle loro comunità e a quelle che li accolgono, maturando così una visione del fenomeno migratorio nella sua complessità.