News
31 Maggio Mag 2016 1700 31 maggio 2016

Siria. Salvare la memoria per ricostruire il futuro

Il dramma della guerra siriana con i suoi tanti risvolti al centro del dialogo del 14 giugno, voluto da AVSI e dal Centro Culturale di Firenze, tra testimoni venuti dalla Siria e chi è in prima linea nell’intervento umanitario e di tutela del patrimonio.

Siria. Salvare la memoria per ricostruire il futuro. Adesso martedì 14 giugno 2016, ore 21 Sala Vanni, Piazza del Carmine 14, Firenze

Ascolta la registrazione dell'incontro

Gli interventi

Introducono
Card. Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze Nicoletta Mantovani, assessore alla cooperazione e relazioni internazionali del Comune di Firenze
Intervengono
Padre Ibrahim Alsabagh, parroco ad Aleppo Giorgio e Marilyn Buccellati, archeologi Università della California, Los Angeles Giampaolo Silvestri, segretario generale di Fondazione AVSI Andrea Simoncini, professore di Diritto costituzionale, Università di Firenze
Le bombe vigliacche continuano a cadere, anche nei luoghi considerati più sicuri, come i centri di accoglienza dei francescani ad Aleppo. Mentre rischiamo di abituarci a queste notizie, quel che accade oggi in Siria chiede uno scatto personale di attenzione e consapevolezza di ciò che è realmente in gioco in questa porzione insanguinata del Medio Oriente.
Il bilancio delle vittime continua a salire, come il numero dei profughi che allarma un Occidente indeciso, ma soprattutto svuota un Paese delle sue prime essenziali risorse. E una violenza cieca, non sazia di seminare morte, punta a cancellare anche la memoria di questo popolo, distruggendone in modo sistematico lo straordinario patrimonio d’arte e architettura antiche.