News
6 Maggio Mag 2016 1706 06 maggio 2016

Diritti umani, le nuove regole della concorrenza globale?

Il Comitato Interministeriale per i Diritti Umani e Fondazione AVSI promuovono il seminario sul tema dei diritti umani e delle nuove regole della concorrenza globale, il 9 maggio a Milano.

Il seminario ha analizzato la questione del rispetto dei diritti umani da parte delle imprese e il problema della loro applicazione alle attività economiche sia nel contesto internazionale che in quello italiano, con particolare focus sul tema della concorrenza e delle piccole e medie imprese.

Rispettare i diritti umani: sfide e opportunità per le imprese italiane 9 Maggio 2016, dalle ore 9:15 alle 13:00 Gi Group Piazza IV Novembre, 5 – 20124 Milano

Imprese e diritti umani: scarica il manuale (eng)
Imprese e diritti umani: scarica il manuale (Ita)
La questione del rispetto dei diritti umani da parte delle imprese e come possono diventare oltre che un obbligo, un’opportunità: è stato questo al centro del seminario in programma lunedì 9 maggio a Milano, promosso dal Comitato Interministeriale per i Diritti Umani (CIDU) e da Fondazione AVSI, ong italiana che da anni collabora sul campo con realtà profit.
Il sottosegretario del MAECI Benedetto Della Vedova ha aperto i lavori, partiti da un’analisi dei contesti italiano e internazionale, con particolare focus sulla questione della concorrenza e delle piccole e medie imprese. Fondazione AVSI e CIDU puntano così a offrire un contributo al dibattito sulla sostenibilità e a coinvolgere ancor più attivamente il settore privato nelle sfide dello sviluppo, favorendo un maggior dialogo tra i diversi attori della società civile, delle imprese e delle organizzazioni non governative.
Nel corso dell’evento, articolato in tre sessioni tematiche, sono intervenuti: Gianludovico de Martino, presidente del CIDU; Giampaolo Silvestri, segretario generale di Fondazione AVSI; Alessandro Costa, del gruppo di esperti AVSI su business e diritti umani; Alessandro Beda, Confindustria; Cathrine Poulsen-Hansen, del Danish Institute for Human Rights; Sheldon Leader, docente di international human rights law e direttore del progetto Università di Essex; il cons. Giovanni Tartaglia Polcini, MAECI; Gianfranco Fabi, giornalista; Tiziana Pompei, Unioncamere; Giacomo Barbieri, CGIL Rapporti Internazionali; Massimo Martignoni, Perar spa; Andrea Piantini, Fincantieri spa.
È stata messa a disposizione dei presenti la nuova edizione aggiornata di un manuale curato da Fondazione AVSI sul tema dei diritti umani nel contesto delle PMI, un contributo di AVSI al processo di elaborazione del Piano Nazionale d’Azione italiano su Imprese e Diritti Umani.
Giampaolo Silvestri, segretario generale di Fondazione AVSI: «Proteggere i diritti umani deve risultare “conveniente” per tutti i soggetti in campo , altrimenti ogni strategia è destinata a fallire. Questo il quadro in cui le ong si inseriscono, che hanno un ruolo imprescindibile di connessione con le comunità locali, grazie al radicamento profondo sul territorio».
Gianludovico De Martino, presidente del Comitato Interministeriale Per I Diritti Umani: «È un tema di rilevanza crescente. L’adozione nel 2011 dei Principi Guida delle Nazioni Unite su Impresa e Diritti Umani è stato lo snodo fondamentale di un processo indirizzato verso un quadro normativo internazionale».