News
11 Agosto Ago 2015 1713 11 agosto 2015

Emergenza Myanmar. Al fianco della popolazione colpita dalle alluvioni

69 morti e 260mila persone coinvolte dalle alluvioni che hanno colpito il Myanmar a inizio agosto. Nell’ovest del paese intere aree rurali sono ancora sommerse, mentre i danni rendono complicato raggiungere le vittime per dar loro sostegno umanitario. AVSI è presente nel paese e ha messo a disposizione personale e risorse per dare aiuto a chi è stato colpito in collaborazione con Caritas Myanmar: distribuzione di acqua potabile, kit igienico-sanitari per donne e bambini e materiale per le scuole.

Le sedi e i luoghi dei progetti in cui AVSI opera in Myanmar non sono state direttamente colpite dalle alluvioni, che hanno interessato la zona centro occidentale del paese, le zone di Rakine, Chin e Saigang. Si tratta delle aree più povere del Myanmar, con tassi di povertà che sfiorano il 70%. La zona di Rakine, in particolar modo, è stata teatro di scontri interrelligiosi e ospitava già più di 120mila sfollati.

L'appello

“E’ necessario attivare interventi di assistenza alla popolazione il più rapidamente possibile”, è stato l’appello lanciato dal cardinale di Yangon, Charles Bo. “Ci rivolgiamo a tutte le persone di buon cuore, perché si attivino in supporto dei fratelli e sorelle in Myanmar. Servono medicine, cibo, kit igienici, tende letti e alloggi a chi ha perso casa”.

Fondazione AVSI ha accolto l’appello del cardinale e ha attivato una campagna di raccolta fondi per far fronte all’emergenza.

Come aiutare

Si possono effettuare donazioni:

dal sito: www.avsi.org/cosa-fare-per-avsi/donazioni/ (Seleziona la voce: Emergenza Myanmar)

con Bonifico a: CREDITO VALTELLINESE SEDE MILANO STELLINE, Corso Magenta, 59 IBAN: IT04D0521601614000000005000 c/c intestato AVSI FONDAZIONE Causale: EMERGENZA MYANMAR

Per bonifici dall’estero: Swift code (BIC): BPCVIT2S Per informazioni: Maria Ricci – cell. +39 346 8846774 – mail. maria.ricci@avsi.org