News
20 Giugno Giu 2015 1423 20 giugno 2015

Grow The Future, 5mila buone azioni per l'agricoltura in Libano

Raggiunge il suo obiettivo la 3a edizione di GROW THE FUTURE, il progetto di edutainment promosso da Syngenta, gruppo dedicato all’agricoltura, per coinvolgere le nuove generazioni nelle grandi sfide dell’agricoltura di domani. 5mila le buone azioni segnalate dagli utenti tramite una app, trasformate in 5mila euro di donazione ai progetti di AVSI in Libano.

Vai al sito di Grow The Future

Il 2 giugno, Syngenta ha portato Grow The Future nel Padiglione della Svizzera a EXPO per un evento speciale dedicato al ruolo delle nuove generazioni in agricoltura a cui ha partecipato anche AVSI.


GROW THE FUTURE, il progetto di edutainment promosso da Syngenta per coinvolgere le nuove generazioni nelle grandi sfide dell’agricoltura di domani, taglia un primo, importantissimo traguardo: è stata raggiunta la soglia delle 5.000 buone azioni anti-spreco adottate dai visitatori del sito internet www.growthefuture.it e della pagina Facebook del progetto cui Syngenta aveva subordinato l’impegno a devolvere 5.000 euro a favore della ong ASVI per la realizzazione di un programma di educazione e formazione in campo agricolo in Libano.

A poco meno di due mesi dal lancio, avvenuto lo scorso 27 aprile, la terza edizione di GROW THE FUTURE ha centrato un obiettivo di assoluto rilievo nella lotta allo spreco di cibo e di risorse naturali grazie al coinvolgimento spontaneo degli utenti internet.

Questo risultato premia la scelta di Syngenta di trasferire il progetto dalle aule degli istituti tecnici agrari alla dimensione social del web e di Facebook, ma soprattutto testimonia la crescita di un diffuso desiderio di contribuire attivamente alla riduzione degli sprechi alimentari e delle diseguaglianze nell’accesso al cibo.
GROW THE FUTURE ha saputo interpretare questo sentimento incoraggiando da un lato l’adozione di comportamenti individuali virtuosi, facili da mettere in pratica nella quotidianità e, dall’altro, proponendo un obiettivo finale di grande significato in termini di solidarietà e altruismo: convertire i risparmi ottenuti in risorse destinate a migliorare la produzione di cibo dove questo non è sufficiente.
Nei prossimi giorni, Syngenta darà seguito al contributo di 5.000 euro a favore dell’ASVI, Onlus nata nel 1972 e impegnata con oltre 136 progetti di cooperazione allo sviluppo nel mondo, con cui Syngenta collabora da anni nell’ambito di importanti attività di CSR. Nello specifico, la donazione sarà destinata al sostegno del progetto “Biodiversità e nutrizione nell’area del Mediterraneo”, che prevede attività di educazione e formazione in campo agricolo in sette scuole a indirizzo agrario del Libano.
E’ necessario intervenire con le nuove generazioni per ottenere un vero cambiamento – spiega Andrea Bianchessi, Desk Officer di Fondazione AVSI – Questo vale soprattutto per le tecniche di coltivazione, rispettose dell’ambiente, del consumatore e dell’operatore agricolo. Non solo, in Libano l’educazione è spesso strumento di integrazione. Grow the future ci aiuterà a rafforzare le scuole tecniche libanesi, ma anche a dare nuove occasioni di convivenza a cristiani, sunniti e sciiti”.
"Come gruppo mondiale interamente dedicato all’agricoltura avvertiamo la precisa responsabilità di diffondere comportamenti sostenibili e di intervenire sullo spreco alimentare a ogni livello della filiera” - ha commentato Luigi Radaelli, Amministratore Delegato di Syngenta Italia. “Grow the Future non è l’unica iniziativa che abbiamo messo in campo in tal senso, ma è quella che meglio di altre ci consente di raggiungere le prossime generazioni e di stimolarle ad assumere un ruolo attivo nelle scelte che determineranno il futuro del pianeta. Per questo aver raggiunto in così poco tempo il traguardo di questa iniziativa di sensibilizzazione è motivo di grandissima soddisfazione per noi".