News
25 Febbraio Feb 2015 1221 25 febbraio 2015

Fonte di speranza a Magwi in Sud Sudan

"Ci auguriamo che questa nuova struttura contribuisca a rendere più facile la vita di molte persone della zona, soprattutto donne e ragazze che spesso devono percorrere molti chilometri ogni giorno su strade non sicure per andare a prendere l'acqua". Queste le parole di Hiroko Hirahara coordinatrice United Nations Mission in South Sudan (UNMISS) all'inaugurazione del nuovo impianto idrico a Magwi.

Il progetto, implementato per UNMISS dall'agenzia di sviluppo urbano delle Nazioni Unite (UN-HABITAT) e da AVSI, mira a facilitare l'accesso all'acqua in una zona come l'Eastern Equatoria State caratterizzata storicamente da una grave carenza di servizi. Il sistema idrico a energia solare servirà più di 1.500 famiglie.
"A volte, la coda era così lunga che si doveva stare lì fino a tarda notte. Avevamo paura, non era un luogo sicuro, ma siamo dovute andare li ogni giorno per avere l'acqua, a chilometri da casa", brillano gli occhi della signora Akeck incinta di sei mesi al pensiero che ora l'acqua la prenderà al sicuro vicino a casa.  
La comunità ha accolto il progetto con grande entusiasmo e le persone si stanno dimostrando molto attente e disponibili al mantenimento della struttura. L'impianto sarà infatti gestito da comitati che sono stati formati per mantenere e garantire il corretto utilizzo dei rubinetti.

[gallery ids="36826,36825,36824"]