News
3 Novembre Nov 2014 1145 03 novembre 2014

In Costa d'Avorio con USAID per 32.000 bambini e 7.000 famiglie

8 centri sostenuti, 27 ONG locali coinvolte, 32.000 bambini accompagnati e 7.000 famiglie aiutate, questi i numeri del progetto a sostegno dei bambini ad Abidjan in Costa d’Avorio.

Nel 2008 AVSI inaugurava la sua presenza in Costa d’Avorio grazie al progetto OEV, progetto di sostegno agli orfani e altri bambini vulnerabili a causa dell’AIDS. Finanziato dall’agenzia di cooperazione americana (USAID) e dal Piano d’Urgenza Americano per la lotta contro l’AIDS (PEPFAR), questo progetto è stato implementato nelle regioni di Abidjan, Bouaké e Yamoussoukro.
Nato per migliorare il sistema nazionale di sostegno ai bimbi più svantaggiati attraverso l’appoggio tecnico fornito ai Centri Sociali statali ed alle ONG locali, nel corso degli anni il progetto ha permesso di fornire assistenza a migliaia di bambini toccati dall’AIDS e alle loro famiglie grazie ad un articolato piano di interventi nell’ambito della salute, dell’educazione, dell’assistenza psicosociale, della nutrizione, della protezione ed del rafforzamento economico.
Oggi, dopo 5 anni di intensa attività, è tempo di tirare le somme. Lo scorso 22 ottobre, presso il Centro Episcopale Regionale dell’Africa Occidentale (CERAO), decorato per l’occasione con i colori di AVSI, si è tenuta la cerimonia di chiusura ufficiale del progetto. Erano invitati a questa celebrazione i Ministeri tecnici, i finanziatori USAID e PEPFAR, l’Ambasciatore d’Italia in Costa d’Avorio, il Programma Nazionale OEV, i partners tecnici di AVSI (FHI, CARE, etc.), l’UNESCO, il Programma Nazionale di Coesione Sociale, il Programma Nazionale di Nutrizione. Un’occasione per ringraziare sentitamente tutti coloro che hanno collaborato attivamente alla riuscita del progetto.
Il discorso di benvenuto di Lorenzo Manzoni, Rappresentante AVSI in Costa d’Avorio, è stato seguito dalla proiezione del cortometraggio “Sguardo di bambino”, relativo ai servizi offerti da AVSI ai minori in difficoltà, e da uno spettacolo teatrale preparato da alcuni giovani beneficiari del progetto.
A seguire, la presentazione dei risultati raggiunti da parte del capoprogetto, Bamba Lassine. Tali risultati sono eloquenti e testimoniano la qualità del lavoro svolto dallo staff di AVSI nell’arco dell’intero programma: 32.408 bambini sono stati presi in carico e 7.009 famiglie hanno beneficiato di assistenza specifica. AVSI ha potuto realizzare questo exploit grazie alla collaborazione di 8 Centri Sociali e di 27 ONG locali. Nel corso della cerimonia, tutti questi partners hanno ricevuto un attestato di merito.
La Rappresentante di USAID nel suo intervento ha sottolineato la qualità del lavoro svolto da AVSI , un lavoro che non ha esitato a definire impressionante. “Nel corso del progetto, AVSI ha fatto la differenza grazie alle sue azioni concrete sul terreno” ha affermato. La testimonianza offerta da un ragazzo del progetto e da un assistente sociale ha permesso di sottolineare i benefici ricevuti da individui e strutture grazie all'accompagnamento di AVSI.
Per chiudere in bellezza la cerimonia, i presenti sono stati invitati a visitare gli stands animati dai beneficiari stessi del progetto, che hanno così potuto approfittare dell’occasione per vendere i prodotti delle loro attività. Tra queste l'orticultura, l'allevamento di conigli, la fabbricazione di gioielli, saponi ed abiti tradizionali.
Scopri il progetto