News
2 Novembre Nov 2014 1247 02 novembre 2014

Energia, AVSI alla presentazione di WAME&Expo2015

Energia pulita per tutto il mondo. Martedì 11 novembre alle ore 11 nello Spazio Leonardo di Expo Gate, il presidente di AVSI partecipa alla presentazione dell'iniziativa WAME&Expo2015 e il Bando per Case Studies sull'Accesso all'Energia. Intervengono anche il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Expo 2015, Commissione Europea.

"Il progresso sostenibile è possibile. Ed è possibile grazie a alleanza tra pubblico e privato sociale", ha spiegato Alberto Piatti, presidente di AVSI nel suo intervento , prima di citare due dei diversi progetti di AVSI in tema di energia. Il progetto di distribuzione di cooking stoves in Mozambico, e il progetto brasiliano di Sostenibilità energetica.
Guarda l'intervista ad Alberto Piatti su RaiEXPO
"Le stufe migliorate sono una soluzione che adotta una tecnologia semplice e permette di ridurre del 50% l’impiego di biomassa per cucinare e del 50% i costi per acquistare il combustibile - ha spiegato Alberto Piatti a proposito del progetto cooking stoves del Mozambico - Nella favela di Maputo, in Mozambico, il progetto di Fondazione AVSI punta a diffondere 15.000 stufe efficienti, con una riduzione dell’80% delle emissioni di CO2 (riducendo morti e malattie respiratorie) e del 60% il consumo di biomassa di origine vegetale (riducendo la deforestazione)".
Oltre un miliardo di persone al mondo è senza elettricità. Il mancato accesso all’energia è uno dei problemi più gravi dal punto di vista sociale perché incide sul benessere delle persone e il futuro di intere comunità. L’obiettivo dell’ONU è “elettricità per tutti entro il 2030” ma, per allora, si prevedono ancora un miliardo di esclusi. Quasi tre miliardi di persone non hanno a disposizione combustibili puliti per cucinare e riscaldarsi e nel 2030 il numero sarà invariato. Quattro milioni di persone muoiono ogni anno per il fumo dovuto alla cattiva combustione.
Si può e si deve intervenire e, a molti livelli lo si sta già facendo. Iniziative internazionali, investimenti e progetti possono contribuire al raggiungimento dell’obiettivo dell’accesso universale all’energia.
WAME&Expo2015 promuove la conoscenza del problema dell’accesso all’energia e delle sue soluzioni. Il bando per i Case Studies sull’Accesso all’Energia premia le soluzioni più innovative a questo problema, quelle che individuano le barriere all’accesso all’energia e le superano aprendo la strada a nuove prospettive e iniziative.
Con il patrocinio della Commissione Europea e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.
Scarica il programma