News
29 Luglio Lug 2014 1636 29 luglio 2014

Albania, il team building di SHIS e AVSI tra le montagne del nord

Dal 18 al 20 luglio 2014, collaboratori e staff di SHIS, l’Associazione Internazionale per la Solidarietà partner di AVSI in Albania, hanno preso parte a un team building nelle montagne del nord del Paese, con l’obiettivo di creare nuove condizioni per il lavoro in partnership.

L’Albania è un ormai un concreto candidato a diventare membro dell’Unione Europea. Un segnale che porta le ong attive sul territorio a rivedere strategie e approccio al loro lavoro sul campo. Anche per questi motivi, in questo momento storico cruciale, lo staff di SHIS e AVSI ha voluto ritagliarsi un po’ di tempo: tre giorni intensi e ricchi di contenuto in cui, tenendo presente i valori e la tradizione che da sempre guidano il lavoro di SHIS e AVSI,poter riflettere sul valore e la natura degli interventi in atto e pianificare il futuro.
L’accompagnamento di AVSI a SHIS nella sua crescita consiste in una maggiore presa di coscienza che il successo dell’organizzazione dipende soprattutto dal contrbuto che ognuno può dare con il suo lavoro”, ha spiegato Ermira Azermadhi, presidente di SHIS”. Attraverso alcune testimonianze molto significative dello staff che ha preso parte alle giornate, abbiamo potuto scoprire la ricchezza della persona, non come un mero esecutore ma come un essere umano, con i suoi bisogni e il suo desiderio di felicità. Persone con storie diverse, temperamenti diversi, ma con un denominatore comune: la consapevolezza che è la persona l’attore principale dello sviluppo della società”.
Le forze che cambiano la storia sono le stesse che cambiano il cuore dell’uomo”, raccontava Julian Carron al CTO di AVSI nel 2011. Parole che sono valse da ispirazione per il team building in Albania. “Sono state un invito a intraprendere un cammino insieme, con coraggio e con lo sguardo sempre fisso sull’umano uno sguardo sull’umano. Provocare, risvegliare nelle persone il desiderio del bello, del vero e del giusto è il punto di partenza per il lavoro di ciascuno di noi”, ha spiegato Ermira Azermadhi.
Dal 1998 a oggi, SHIS ha percorso tanta strada, insieme ad AVSI, sempre tenendo a mente l’obiettivo della crescita della singola persona. SHIS fin dalla sua nascita si è posta l’obiettivo di migliorare la qualità di vita dei minori e prevenire le difficoltà psicosociali, attraverso la creazione di un luogo che offra servizi adeguati per lo sviluppo affettivo, per l’educazione e la socializzazione. Inoltre svolge attività di prevenzione del fenomeno dell’emigrazione irregolare,dell’abbandono scolastico attraverso la formazione degli insegnanti e la realizzazione di attività ricreativa con i bambini e i loro genitori.