News
2 Dicembre Dic 2013 1410 02 dicembre 2013

Kampala, gli artisti ugandesi per il “nuovo oro” africano

Paragonato al metallo più prezioso per il suo colore dorato e la capacità di dare lavoro a migliaia di donne in Africa, il burro di karitè è una delle principali risorse economiche per le comunità ugandesi. AVSI lancia una raccolta fondi a Kampala, insieme ad alcuni artisti locali, per sostenere il progetto di una cooperativa agricola specializzata.

Sono stati arte e musica ugandesi i protagonisti dell’evento che, l’8 novembre presso la residenza dell’Ambasciatore italiano a Kampala, ha aperto la raccolta fondi in favore di una cooperativa specializzata nella produzione di burro di Karitè nel distretto di Pader, nel nord del Paese.
Una mostra ha esposto le opere realizzate per l’occasione da alcuni artisti locali, poi vendute all’asta. Il ricavato è stato destinato a un progetto di sostegno ai 240 membri della cooperativa ugandese, con l’obiettivo di amplificare gli effetti economici positivi della produzione di karkadè.
L’iniziativa, portata avanti da Fondazione AVSI, avrà un impatto sulle condizioni di vita di oltre 240 famiglie (1.200 persone) nel distretto di Pader, in quanto consentirà di applicare tecniche di raccolta mirate a preservare la materia prima, di rafforzare la cooperativa a livello manageriale e di migliorare la qualità del prodotto finale.
Il progetto rientra nel programma Foundations 4 Africa, un’alleanza di 7 Fondazioni italiane per lo sviluppo multisettore in Uganda, con il patrocinio dell’Ambasciata di Kampala. Il programma sostiene alcune comunità dell’area con l’obiettivo di valorizzare il loro potenziale sociale ed economico, con particolare attenzione all’imprenditoria femminile.

Fondazioni4Africa.org Leggi tutti i progetti AVSI in Uganda Progetto SCORE