News
4 Ottobre Ott 2013 1010 04 ottobre 2013

Sostegno a distanza: due vite che cambiano insieme

Patrizia e Fabio di Roma sostengono da oramai due anni Kareem a Gerico, in Palestina. Non avevano programmato di andarlo a trovare ma tutto li ha portati a quest’incontro.

“Quest’anno, in occasione del nostro 25° anniversario di matrimonio, abbiamo deciso di andare in Terra Santa rispondendo, l’ultimo giorno utile per l’iscrizione, di getto ad una e-mail che ci informava dell’organizzazione di questo pellegrinaggio ad agosto. E così è venuto spontaneo immaginare una cosa, finora incredibile anche solo da pensare: conoscere personalmente il ragazzo sedicenne palestinese che sosteniamo a distanza tramite AVSI.
La scuola cattolica da lui frequentata, tenuta dai Francescani e diretta da Padre Mario, è a Gerico, una delle mete evocatrici di diversi episodi del Vangelo e compresa nel nostro pellegrinaggio. É stata sufficiente la nostra richiesta di volerlo incontrare e tutto si è messo in moto, con semplicità, fino a stabilire l'appuntamento. Al momento di incontrarlo, abbiamo dovuto superare la naturale distanza tra persone che non si conoscono ma con l’aiuto di Padre Mario e di Jacqueline, responsabile di AVSI presente in quella scuola, è stato un momento di gioia e commozione per tutti.
Anche Kareem, all’inizio muto e in disparte, è riuscito a superare la sua diffidenza, salutandoci con un abbraccio e un sorriso e il proposito di continuare il suo percorso di studi. Da parte nostra nutriamo la speranza che la trama di rapporti in cui Kareem è introdotto lo aiuti a vivere con fiducia e speranza dentro al dramma umano e civile, ancora irrisolto, che stanno vivendo i paesi di Israele e di Palestina e lo renda capace di scegliere la via della pace”.
Scopri il Sostegno a distanza