News
23 Settembre Set 2013 1212 23 settembre 2013

Biblioteche mobili in Costa d'Avorio: leggere oggi per pensare domani

Attraverso la lettura, AVSI educa più di 10.000 bambini alla cultura della pace e alla convivenza pacifica in una Costa d’Avorio in piena ricostruzione.

Come favorire l’accesso alla cultura da parte di un grande numero di bambini? Come permettere loro di scoprire il piacere della lettura, sviluppando l’immaginario e il senso critico? Per rispondere efficacemente a queste domande, AVSI ha lanciato l’iniziativa delle carovane di lettura sul tema « Con AVSI, leggi oggi per pensare domani ».
Questa iniziativa, che si propone di avvicinare alla lettura i bambini dei quartieri precari e popolari, ha coinvolto i Ministeri dell’Educazione, della Solidarietà e della Famiglia attraverso i centri sociali che lavorano con AVSI e, soprattutto, la Biblioteca Nazionale ivoriana. «Il carattere transversale dell’educazione traspare in tutte le iniziative e gli interventi di AVSI» afferma il capoprogetto, Bamba Lassiné. Grazie al metodo di lettura promosso da AVSI, non si tratta semplicemente di istruire il bambino, ma piuttosto di stimolare le sue capacità d’immaginazione, far emergere la sua personalità, lavorare sui suoi desideri di identificazione.
Ma… perché delle biblioteche itineranti? L’esperienza di lavoro con gli orfani ed i bambini resi vulnerabili dall’AIDS (OEV) ha mostrato che l’accesso alle conoscenze e dalla cultura costituiva per molti bambini una vera e propria sfida. Cosciente del ruolo della lettura nello sviluppo della personalità del bambino, AVSI ha così lanciato delle attività di lettura guidata e mimata per i suoi piccoli beneficiari, catturando il loro interesse grazie a fiabe, racconti e poesie.
Per rendere costante questa attività sul terreno, più di 230 biblioteche mobili sono state consegnate a 8 centri sociali, 46 ONG locali e 6 uffici delocalizzati di AVSI-CI. L’iniziativa delle carovane di lettura integra le normali attività ricreative, artistiche e culturali (teatro, danza, presentazione di oggetti d’arte realizzati dai bambini…) previste nelle diverse zone d’intervento del progetto. Il bilancio dell’ultimo anno é presto fatto: circa 5000 bambini direttamente presi in carico dal progetto ed altri 10.000 minori della comunità hanno beneficiato delle sessioni di lettura organizzate in più di 30 luoghi differenti.

[gallery columns="2"]

Per celebrare la fine della carovana del libro durante l’anno scolastico 2012-13, AVSI ed i suoi partners hanno organizzato una doppia cerimonia di chiusura, il 6 e il 7 settembre, rispettivamente nel Complesso Socio Educativo di Port Bouet 2 e nel quartiere di Kouamassi. Ai 2500 bambini che hanno partecipato è stata offerta la possibilità di mostrare tutto ciò che hanno imparato grazie ai libri, mettendo in scena alcuni dei racconti letti e presentando i temi che hanno guidato il lavoro di tutto l’anno: la pace, i diritti umani e la prevenzione dei conflitti. Il manuale “Costruiamo la pace”, realizzato nell’ambito del progetto “Nuovi Orizzonti”, cofinanziato dall’Unione Europea, si è rivelato uno strumento pedagogico importante per affrontare temi tanto delicati.
L’iniziativa delle carovane di lettura si inscrive nell’ambito del progetto “Miglioramento dell’accesso alle cure e al sostegno degli orfani e dei bambini vulnerabili – OEV”, pilotato da AVSI ad Abidjan, Bouaké e Yamoussoukro con l’appoggio finanziario della Cooperazione Americana (USAID).
Attraverso questo progetto, iniziato nel 2008, 21.000 bambini e le loro famiglie colpite dall’AIDS ricevono oggi un sostegno diretto nei seguenti ambiti: istruzione, salute, nutrizione, protezione, assistenza psicosociale, alloggio e rafforzamento economico attraverso attività generatrici di reddito.