News
5 Settembre Set 2013 1040 05 settembre 2013

Gesti di pace per la Siria

Un momento di preghiera tra cristiani e musulmani si è tenuto in Libano nel campo profughi di Marj el Kok sabato pomeriggio, a cura della comunità cattolica locale e dei rifugiati musulmani con i quali AVSI è a stretto contatto. L’iniziativa è nata dalla presenza costante di AVSI a fianco dei rifugiati e dall’impegno di Oasis per l’incontro tra cristiani e musulmani.

Un momento della preghiera ripreso dall'inviata di RaiNews24 Lucia Goracci

Rispondendo all’appello di Papa Francesco, AVSI e OASIS hanno aderito alla giornata di digiuno e preghiera di sabato 7 settembre.

Hanno condiviso con noi questo gesto di pace anche:

l'amica giornalista Mimosa Martini che scrive "“Tante guerre ho raccontato, tanti orrori ho visto. Facendo crescere in me l’avversione per ogni gesto di violenza e di intolleranza. Chi nasce e cresce nella la pace non si rende conto del bene prezioso che rappresenta, e soprattutto non sa che bastano pochi giorni, anche solo 48 ore di guerra per cancellare tutto ciò che di buono l’umanità ha costruito. Io l’ho visto e lo temo. Da due anni e mezzo la popolazione siriana è preda dell’orrore. Non lasciamoli soli, non lasciamoli più soli. Sabato mandiamo un messaggio universale, con la preghiera , con il pensiero, con la consapevolezza. Sarà potente, se lo facciamo insieme.”
i The Sun  che saranno sul palco a Cesano Boscone martedì 10 settembre a sostegno di #10forSyria per le popolazioni profughe
l'amico Paolo Cevoli e Claudia Penoni
L'amica Chiara Lico, giornalista e scrittrice che scrive sul suo blog  "La morte silenziosa non è meno crudele solo perché non fa rumore. Se poi riguarda un bambino, è un cristallo che va in frantumi. Per preservare il vasellame prezioso che c'è in ogni popolo e perché non ci siano più vetrine infrante io credo che adesso più che mai sia giusto sostenere l'Avsi e la sua azione coraggiosa".
l'AVSI Point di Altamura che ha organizzato lunedì in Cattedrale una veglia di preghiera con moltissima partecipazione per la raccolta fondi per i profughi siriani
l'AVSI Point di Rimini con una veglia nella Cattedrale della città sabato
l'AVSI Point di Firenze con un pellegrinaggio per la città in occasione della festa della Rificolona
l'AVSI Point di Brindisi con un pellegrinaggio al santuario della Mentorella sabato
l'AVSI Point di Genova con una veglia nella Cattedrale della città sabato
l'AVSI Point di Roma che sabato ha partecipato al momento di preghiera in Piazza San Pietro
In prima linea Marco Perini e il suo Staff con una serie di interventi stanno sostenendo i rifugiati in fuga dalla Siria, che ormai in Libano sono oltre 700.000.
Dal campo sempre Perini il 2 settembre twitta: «Vogliamo un mondo di pace ha detto ieri Papa Francesco, oggi Chiara Nava, staff AVSI Libano, tiene in braccio Rawan nata 3 mesi fa in un campo profughi in Libano. La mamma non aveva i soldi per partorire, #10forSyria l’ha aiutata». Grazie alla campagna #10forSyria in 3 mesi estivi sono stati raccolti 130.000 euro e aiutate 13.000 persone rifugiate in Libano. Nei prossimi mesi aumenteranno le necessità per l’avvicinarsi dell’inverno e per l’inizio della scuola.
AVSI rilancia l’appello a tutte le persone di buona volontà e invita tutti ad aderire all’iniziativa di Papa Francesco e in ogni caso a mobilitarsi per dare un segno di speranza in un mondo spesso indifferente.

Sostieni #10forSyria e dona 10 euro per continuare ad aiutare le popolazioni rifugiate: Dona 10 euro e riempi una cisterna di 2.000 litri di acqua; compri 2 kg di fagioli, 2 di riso, 2 di zucchero e 2 lt di olio; paghi 1 ora di corso di ripetizione per un bambino siriano.

Segui #10forSyria: @FondazioneAVSI, facebook.com/fondazioneavsi e www.avsi.org
Donazioni: CREDITO VALTELLINESE – Sede Milano Stelline, Corso Magenta 59 Iban: IT04D0521601614000000005000 c/c intestato AVSI FONDAZIONE - Causale: Emergenza Siria Dal sito: http://www.avsi.org/cosa-fare-per-avsi/donazioni/
Scarica il comunicato stampa ANGELUS Papa Francesco domenica, 1° settembre 2013