News
23 Agosto Ago 2013 1107 23 agosto 2013

A Noto la Cavalleria Rusticana a sostegno dei profughi siriani

L’associazione “Club La Bohème” rappresenta Cavalleria Rusticana, l’opera lirica di Pietro Mascagni nel suggestivo scenario della Cattedrale di Noto il 31 agosto alle ore 21.30, nell’anno della ricorrenza dei 150 anni dalla nascita di Pietro Mascagni. Tra gli ospiti anche Francesca Albertini Mascagni, pronipote del compositore livornese.

La volontà di portare la rappresentazione di Cavalleria Rusticana nel meraviglioso scenario di Noto prende le mosse dal particolare legame culturale e storico che intercorre tra l’opera e la città. Infatti, dopo l’esordio a Roma nel 1890, pare che tra le prime rappresentazioni una sia stata realizzata proprio nel Teatro V. Emanuele di Noto, diretta personalmente dal M° Mascagni. Nel 1953, inoltre, il grande regista Carmine Gallone ha filmato in Sicilia una splendida Cavalleria Rusticana  con Anthony Quinn, May Britt ed Ettore Manni.
Ma anche in questa Cavalleria il cast è di primo ordine: alla direzione d’orchestra il famoso Nahel Al Halabi, brillante musicista siriano dalla carriera internazionale al suo debutto sul podio netino mentre tra i solisti troviamo interpreti come Silvana Froli, Simone Mugnaini, Lisandro Guinis, Barbara Marcacci e Alessandra Meozzi. A rappresentare l’eccellenza siciliana invece orchestra e coro “Conca d’Oro” di Palermo - quest’ultimo preparato da Domenico Guzzardo- lo scenografo netino Giuseppe Bonfiglio,il consulente artistico Roberto Moretti, già assistente del direttore artistico Marcello Lippi del Teatro Verdi di Pisa e, dal Teatro Massimo di Palermo, Marcello Iozzia con l’incarico di direttore di produzione. A completamento di un cast d’eccezione light designer Valerio Alfieri e la costumista che ha collaborato con Folon, Mitoraj e Pizzech Cristina Da Rold. Assistente alla regia Samuele De Luca.

L’evento, ad ingresso gratuito, sposa la causa umanitaria della raccolta fondi a sostegno dei profughi in Libano scappati dalla guerra civile siriana. Si presenta quindi come una manifestazione culturale di ampio respiro internazionale.

Scarica il comunicato stampa La guerra civile in Siria sta infatti avendo notevoli ripercussioni sui paesi confinanti, in particolare Libano e Giordania dove migliaia di famiglie in fuga dal conflitto si sono rifugiate e continuano ad arrivare ogni giorno lasciandosi alle spalle case distrutte, violenza e spesso parte della famiglia.
AVSI per rispondere all’emergenza ha lanciato una campagna di raccolta fondi #10forSyria che invita a donare 10 euro per continuare a sostenere le popolazioni rifugiate:
Dona 10 euro e riempi una cisterna di 2.000 litri di acqua. Dona 10 euro e compra 2 kg di fagioli, 2 di riso, 2 di zucchero e 2 lt di olio. Dona 10 euro e paga 1 ora di corso di recupero per un bambino siriano.
Segui #10forSyria: @FondazioneAVSI, facebook.com/fondazioneavsi
Sostieni #10forSyria:
- CREDITO VALTELLINESE – Sede Milano Stelline, Corso Magenta 59 Iban: IT04D0521601614000000005000 c/c intestato AVSI FONDAZIONE Causale: Siria
-  Sul sito:
http://www.avsi.org/cosa-fare-per-avsi/donazioni/

www.comune.noto.sr.it