News
13 Giugno Giu 2013 1145 13 giugno 2013

Promuovere progetti educativi in Giordania per portare pace fra musulmani e cristiani: l’impegno di Suor Flavia Bertapelle

La sorella Flavia Bertapelle, suora Dorotea, da oltre venti anni in Giordania, ha compiuto il giubileo d’oro lo scorso maggio. Il  cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, durante la sua visita in Giordania ha voluto  premiarla  per il grande aiuto mostrato in questi anni ai bambini della scuola del patriarcato latino in Zarqa Nord, scuola sostenuta dal progetto di Sostegno a distanza della Fondazione AVSI.

Alla premiazione era presente il parroco della Chiesa, Padre Elie Khorzoum, il nunzio della Giordania Mons. Giorgio Lingua e il direttore della Caritas Wail Suleiman.
Suor Flavia ha parlato dell’importanza del Sostegno a distanza nella scuola.
AVSI, presente in Giordania dal 2001, sostiene qui circa 350 bambini provenienti da famiglie povere, che spesso non arrivano alla fine del mese a causa del gravoso aumento del costo della vita e della forte disoccupazione lavorativa che sta colpendo la Giordania. Suor Flavia inoltre ha fatto un appello chiedendo di continuare a supportare con progetti educativi i bimbi e i ragazzi bisognosi in Giordania per dar loro un’educazione che contribuisca a portare pace e convivenza  fra musulmani e cristiani.
Un esempio è questa scuola, che attualmente presenta circa un 40% di musulmani. Alla fine dell’incontro il Cardinale Sandri ha sottolineato l’importanza ecumenica della cooperazione fra AVSI e le suore giordane per il sostegno degli alunni bisognosi e del servizio che viene dato loro grazie anche alla collaborazione di Caritas per i progetti volti ad aiutare i profughi Iracheni e Siriani in Giordania .