News
8 Aprile Apr 2013 1621 08 aprile 2013

Sostegno a distanza: un’amicizia che nasce a chilometri di distanza

Quando 3 anni fa i ragazzi della prima media del Collegio San Carlo di Milano hanno iniziato l’avventura del sostegno a distanza, forse, non avrebbero mai creduto di poter conoscere personalmente Marita, la ragazzina che aiutano ad andare a scuola in Libano.

Eppure grazie all’aiuto del loro professore che aveva proposto il sostegno a distanza, dei tecnici informatici della scuola e alla disponibilità dei collaboratori di AVSI in Libano è stato possibile incontrare Marita e il suo mondo… via web.
Marita vive nella Piana di Marjayoun, nel sud del Libano, la zona potenzialmente più fertile e adatta all’agricoltura del sud del Libano, ma decisamente poco strutturata e sviluppata a causa della situazione di instabilità perdurante, resa ancora più difficile dalla guerra del 2006. AVSI con un progetto, che tocca 9 villaggi, ha riabilitato la rete di canali che è indispensabile per l’irrigazione della piana e ricostruito un tratto della fogna distrutta dalla guerra. A progetto ultimato si è creata un’associazione per tutti coloro che utilizzano l’acqua dei canali riabilitati che ha permesso anche una pacifica convivenza tra persone di religioni diverse.
Inoltre si è sviluppato un sostegno alle scuole al fine di favorire un’offerta educativa adeguata che tenga conto non solo della componente strettamente nozionistica, ma anche di quella educativa e familiare nella quale i bambini inevitabilmente sono immersi. Il sostegno a distanza si è inserito in questa realtà così difficile portando alle famiglie un aiuto per la frequenza scolastica dei bambini e per le necessità di carattere medico. Questa esperienza, tuttavia, è molto di più. Grazie agli operatori che seguono le famiglie, diventa anche sguardo che abbraccia non solo le evidenti e pressanti necessità economiche dei genitori, ma anche l’educazione e la crescita dei figli.
Gli studenti hanno vissuto una grande emozione nel conoscere Marita e hanno maturato la consapevolezza che le distanze non cambiano i nostri cuori. L’amicizia, infatti, può nascere anche a chilometri di distanza.
Leggi le parole di alcuni alunni e guarda il video del collegamento