News
8 Marzo Mar 2013 1123 08 marzo 2013

Sostegno a distanza: appassionarsi alla vita!

In Burundi c’è un posto dove i ragazzi possono ancora sognare e credere nel loro talento, sperando di trovare un giorno qualcuno che scommetta sulla loro passione. Questo luogo è il Centro MEO - Maman Enfants Orphelin situato in uno dei quartieri più poveri della capitale Bujumbura, dove grazie al sostegno a distanza i bambini e i ragazzi possono studiare e diventare grandi nonostante la realtà in cui si trovano. In Burundi infatti decenni di guerra civile tra le comunità Hutu e Tutsi hanno limitato lo sviluppo sociale, politico ed economico di un paese che oggi si trova al 166° posto nella classifica mondiale degli indicatori di sviluppo, ed è considerato uno dei più poveri del mondo.

E proprio al Centro MEO Radjabu, 23 anni, scopre la sua grande passione, quella per il calcio. Sostenuto a distanza dal 2004 , Radjabu è un ragazzo saggio e ubbidiente, che ha vissuto sempre con le nonne, e ha terminato la scuola secondaria con buoni risultati.
Per tanto tempo il calcio è stato solo il passatempo con il quale trascorrere i pomeriggi con i compagni al Centro MEO.  Poi la grande svolta quando riesce ad entrare nella società Fondazione Salama, che in swahili significa pace, creata dall'ombudsman Burundese, una sorta di mediatore di pace tra la società civile e il governo, con lo scopo di seguire i giovani nel percorso scolastico e spirituale.
Tra le varie attività offerte dalla Fondazione ci sono anche quelle svolte dalla società sportiva che dà ai ragazzi la possibilità di giocare nel campionato della seconda divisione del Burundi e di avere accesso ai tornei calcistici organizzati presso lo stadio principale del Burundi, il Prince Louis Rwagasore, grazie a un accordo con la Federazione Calcistica Burundese.
Radjabu entra a far parte della squadra della Fondazione Salama come giocatore professionista con il ruolo di attaccante. La sua determinazione e le sue capacità sono state notate dalla squadra VITAL'O FC, che gioca in prima divisione nel campionato burundese, e ci sono buone probabilità che venga acquistato facendo così un salto di qualità notevole nella carriera calcistica.
Dopo tanti calci dati al pallone semplicemente per passare il tempo, il calcio diventa una vera passione che permette a Radjabu di costruirsi un futuro. Questo grande traguardo è stato possibile anche grazie al Sostegno a distanza e al suo sostenitore che si è messo in gioco decidendo di condividere un po’ di cammino insieme a lui.
Scopri il Sostegno a distanza