News
9 Gennaio Gen 2013 1220 09 gennaio 2013

Sostegno a distanza: un gesto di accoglienza che apre il cuore

Il Natale sembra ormai lontano, e ci siamo già lasciati alle spalle il profondo significato di questo avvenimento, ma ci sembra bello rituffarci di nuovo nel clima di attesa raccontando la festa dei bambini delle Classi Primi e Seconde della Scuola elementare Monsignor Tiozzo di Donada (frazione di Porto Viro).

La Chiarastella è sempre stato un momento di aggregazione per piccoli e grandi e di annuncio dell’arrivo della nascita di Gesù. Questo evento è stato vissuto da 72 bambini rievocando le tradizioni passate, quando si andava di casa in casa per portare l’augurio di un buon Natale e per racimolare qualche soldino per aiutare le famiglie bisognose del paese.
La loro esperienza è rientrata all’interno di un lavoro didattico sulla scoperta delle tradizioni locali intitolato “A ghiera ‘na volta…”. Percorrendo le vie di Donada i bambini hanno potuto raccogliere la cifra necessaria per il sostegno a distanza di Emmanuel un ragazzino ugandese, che grazie al loro aiuto potrà frequentare la scuola e come loro sperare in un futuro dignitoso.
Emozionati, gli alunni e le insegnanti hanno ringraziato di cuore tutte le persone che hanno accolto i bambini nei loro negozi e hanno capito l’importanza dell’iniziativa. Le insegnanti Renza, Mirca, Luciana e Patrizia sono orgogliose dell’impegno dei loro alunni.
Scopri il sostegno a distanza