News
4 Dicembre Dic 2012 1804 04 dicembre 2012

Volontariato d’impresa in Nigeria: Standard Chartered Bank a sostegno della Clinica St Kizito

In Nigeria la collaborazione con la Standard Chartered Bank, istituto bancario internazionale con 1.800 filiali in tutto il mondo, è iniziata qualche anno fa, come progetto di Corporate Social Resposability della banca e continua oggi come volontariato d’impresa.

Alcuni dipendenti ogni anno organizzano volontariamente una raccolta fondi tra le diverse sedi a favore di progetti di AVSI in Nigeria. Inoltre la Clinica St Kizito, un centro sanitario nella periferia di Lagos che offre a 300 pazienti al giorno cure mediche, vaccinazioni e farmaci, è stata scelta come uno dei centri di volontariato per i dipendenti della Standard Chartered Bank. La banca, infatti, promuove attività sociali per i suoi dipendenti affinché dedichino qualche ora del lavoro a sostegno di progetti di volontariato.
“Un bel gruppo di dipendenti – racconta Barbara Pepoli di AVSI in Nigeria – viene alla St Kizito durante la settimana e ci aiuta nelle varie attività della clinica giocando con i bimbi e aiutando le mamme nel Centro Nutrizionale”.
Il 13 novembre circa 25 dipendenti della Standard Chartered Bank – tra cui Raheel Ahmed, Regional Head of Consumer Bank (Middle East & Africa), Jaydeep Gupta, Regional Head Retail Distribution (Middle East & Africa), Carol Oyedeji, Head, Consumer Bank West Africa e Titi Olarinde, Head of Integrated Distribution Nigeria – hanno visitato la Clinica dedicando un po’ del loro tempo alle attività della St Kizito, rimanendo colpiti dalla bellezza del luogo e dall’organizzazione delle varie unit.
"Abbiamo enormemente apprezzato l'opportunità dataci nel contribuire nel nostro piccolo al sostegno della vostra organizzazione. Siamo rimasti tutti colpiti dall'impatto umanitario che la clinica ha sulla comunità e l'impegno e lo sforzo dimostrato da tutto lo staff” ha affermato Ayodele Osolake, Responsabile della CSR per Lagos Head Quarter.
Anche il Responsabile Regionale della Consumer Bank, Raheel Ahmed, è rimasto particolarmente impressionato dalla qualità del lavoro come fattore determinante per la sostenibilità e per lo sviluppo: “È proprio l’obiettivo di Standard Chartered Bank come CSR: la nostra strategia di investimento sulla comunità prevede la promozione di uno sviluppo socio-economico sostenibile anche attraverso attività di volontariato dei nostri dipendenti".
[gallery]