News
17 Settembre Set 2012 1815 17 settembre 2012

Da Haiti la bella storia di Mideline che parla di speranza e rinascita grazie al Sostegno a distanza

A quasi tre anni dal terribile sisma che sconvolse Haiti, il 12 gennaio 2010, dove la distruzione sembrava aver detto l’ultima parola, ecco la bella storia di  Mideline che parla invece di speranza e rinascita grazie al Sostegno a distanza.

Marta, responsabile AVSI in Haiti ci racconta la sua bella storia:
Il nostro primo incontro con Mideline è avvenuto nel 2010, subito dopo il terremoto che ha devastato Port-au-Prince. La casa di Mideline era stata totalmente distrutta dal terremoto e la bambina abitava in un campo sfollati sulla Place Fiertè, una delle piazze più grandi di Citè Soleil. Era timida, aggressiva e soffriva di una grave forma di malnutrizione.
Non aveva né padre né madre, ma abitava insieme ad una ragazza di 14 anni, sua vicina di tenda, che l’aveva presa con sé dopo che Mideline era stata abbandonata dalla madre. Le nostre equipe di assistenti sociali hanno cominciato a seguire la bambina, inserendola nel nostro programma di recupero della malnutrizione per far migliorare le sue condizioni di salute.
Piano piano le condizioni di salute di Mideline sono migliorate. Contemporaneamente gli assistenti sociali si sono dati da fare per rintracciare la madre della bambina, purtroppo senza successo. Al fine di seguire la bambina in modo migliore, Mideline è stata inserita nel programma di Sostegno a distanza, in modo che potesse cominciare la scuola, ricevere visite regolari e partecipare alle attività ricreative ed educative necessarie per favorire la sua crescita e il suo percorso di sviluppo. Dopo 6 mesi di ricerche, gli assistenti sociali che seguivano la bimba sono riusciti a rintracciare una delle zie, che non sapeva nemmeno che la piccola fosse sopravvissuta al terremoto.
Adesso le condizioni di salute di Mideline sono perfette. La bambina vive con la zia e l’anno scorso ha cominciato a frequentare la scuola materna presso l’Instut Mapou, una delle scuole che AVSI ha costruito nel 2011 a Citè Soleil. Come ci ha detto la sua insegnante, Mideline in classe lavora benissimo, ha molti amici e non è più timida e aggressiva come quando l’abbiamo conosciuta. E’ sempre presente alle attività pomeridiane organizzate dall’equipe del Sostegno a distanza, e finalmente, dopo le tante difficoltà affrontate, può crescere in un ambiente più sereno.”

Scopri il SAD!