News
3 Settembre Set 2012 1402 03 settembre 2012

Dadaab: consegna dei diplomi a 54 insegnanti del corso di capacity building nei campi profughi

Dopo quasi 8 mesi di corso intensivo di capacity building, 54 insegnanti delle scuole primarie provenienti da tre dei campi rifugiati di Dadaab (Ifo, Hagadera e Dagahaley), hanno ricevuto il diploma di partecipazione. Il corso fa parte di un progetto co-finanziato da UNICEF, avviato nel settembre 2011 e implementato da AVSI che lavora nei campi profughi di Dadaab nel campo educativo dal 2009.

La cerimonia si è svolta in un clima di festa e gratitudine sia da parte di UNICEF che da parte degli insegnanti, che hanno riconosciuto questo corso come grande opportunità di crescita per loro e per i loro studenti. Hanno partecipato all’evento, oltre al personale AVSI, Melesse Shumetie (UNICEF Education Specialist), David Mumo (UNICEF Education Officer) e Salim Mohamed (UNHCR Education Officer).
“Insegnante si nasce o si diventa?” questa la domanda rivolta dal Rappresentante di UNICEF agli insegnanti, domanda che ha sottolineato l’importanza di fornire gli strumenti giusti e necessari affinché si realizzi un’educazione di qualità, considerando la grande responsabilità che gli insegnanti hanno verso le giovani generazioni.
[gallery columns="1"]
Anche un insegnante, dopo aver ringraziato tutti e sottolineato l’importanza di questo corso e la modalità e metodologia utilizzata da parte di AVSI, ha chiesto che corsi simili possano continuare ad esistere coinvolgendo un numero sempre maggiore di insegnanti. Ha inoltre sottolineato come questo corso, seppur breve e intenso, abbia ottenuto risultati immediati soprattutto riguardo la possibilità di creare una relazione “positiva” tra insegnani e studenti, come nel rapporto tra padre e figlio.
I vari interventi hanno evidenziare come gli insegnanti necessitano di un continuo sostegno nel capire e approfondire tutti gli aspetti del loro mestiere e come il loro ruolo sia fondamentale nel processo educativo e nelle vite dei giovani studenti. Alla fine della cerimonia è stata riconosciuta ad AVSI la capacità di superare i limiti, dovuti alla situazione di insicurezza del campo, e concludere il corso con successo.
AVSI a Dadaab