News
16 Luglio Lug 2012 1802 16 luglio 2012

AVSI in Nigeria: alla Saint John si impara il dialogo

MISNA, la Missionary International Service News Agency, racconta il progetto realizzato in Nigeria da AVSI insieme con l’arcidiocesi di Lagos, presso la scuola Saint John, per la promozione dell’integrazione sociale.

I pescatori di etnia egun e gli indigeni yoruba parlano lingue diverse ma, dopo cento anni, cominciano a capirsi. Per lo meno alla Saint John, una scuola alle porte di Lagos che promuove l’integrazione sociale in una delle regioni più popolose e complesse della Nigeria.
“Quando si fa qualcosa di utile per tutti i nigeriani sono sempre pronti a lavorare insieme” dice alla MISNA Barbara Pepoli, responsabile in Nigeria dei progetti di AVSI.
La scuola sorge tra le foreste di Ikorodu, sul versante nord della laguna di Lagos. Trecentocinquanta bambini, metà egun e metà yoruba, frequentano materna ed elementari. Nell’edificio è sorta anche una piccola clinica che assiste i bambini ma serve anche i villaggi circostanti. AVSI, con il Sostegno a distanza segue 306 bambini della scuola.
Gli egun sono un popolo di pescatori arrivato nel sud-ovest della Nigeria circa cento anni fa. Tante volte le loro palafitte sono state distrutte dall’espansione di Lagos, la metropoli più popolosa a sud del Sahara. Qualcosa è cambiato nel 2004, grazie all’aiuto della Chiesa e dei volontari, con l’acquisto della terra dove sarebbe sorta la scuola.
www.misna.org