News
3 Maggio Mag 2012 1132 03 maggio 2012

SUD SUDAN: AVSI inaugura la Facoltà di Educazione dell’Università St. Mary’s a Juba grazie alle Tende

Il 7 maggio a Juba in Sud Sudan si apre ufficialmente l’anno accademico 2012/2013 per i 35 studenti iscritti alla facoltà di Educazione che hanno terminato il primo anno di corso propedeutico. Il nuovo ciclo scolastico inizia con un evento eccezionale: l’apertura degli edifici della facoltà di Scienze dell’Educazione della St. Mary’s University, progetto sostenuto con la Campagna Tende 2010-2011. Presenti all’evento l’Arcivescovo di Juba per benedire la nuova struttura insieme al Ministro dell’Educazione Superiore, ospite d’onore per l’occasione, e di molte personalità locali e ospiti internazionali.

In Sud Sudan dopo molti anni di guerra alle spalle,  per far fronte all’emergenza educativa che investe non solo il settore più strettamente scolastico, ma anche la formazione di figure importanti come gli assistenti sociali e i fisioterapisti, nel 2009 si è costituita formalmente la St. Mary’s University, con il corso di Scienze della riabilitazione. Nata dalla collaborazione tra l’arcivescovado e l’Organismo di Volontariato per la Cooperazione Internazionale (OVCI), l’Università nel 2009 ha visto, su richiesta di Mons. Paulino Lukudu Loro, Arcivescovo di Juba, il coinvolgimento di AVSI, per l’avvio della Facoltà di Scienze dell’Educazione.
Con questo intervento AVSI vuole prendersi a cuore il problema educativo che affligge il Sud Sudan, dove solo il 24% della popolazione risulta essere alfabetizzata.
L’obiettivo è la formazione di insegnanti qualificati attraverso il sostegno ai corsi di Scienze dell’Educazione, nell’ottica di migliorare l’offerta scolastica ed educativa che oggi presenta dei livelli molto bassi, sia per quanto riguarda la preparazione dei docenti sia rispetto alle strutture e ai materiali che sono a disposizione degli studenti.
L’intervento è rivolto agli studenti della facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università, siano essi già insegnanti che praticano la professione ma necessitano di una formazione più specifica, sia giovani che hanno terminato la scuola secondaria e desiderano diventare maestri.
Anche il Papa ha parlato della St. Mary’s University nel suo discorso durante la visita ad limina dei Vescovi Sudanesi nel 2010 a Roma, esortando l’Università St. Mary e i movimenti ecclesiali che l’hanno suscitata:

“a continuare ad essere promotori di sviluppo e veicolo di trasmissione della fede”

Guarda le foto!