News
3 Aprile Apr 2012 1706 03 aprile 2012

Gerusalemme: continua l'impegno di AVSI e ATS pro Terra Sancta per l'emergenza educativa

Due appuntamenti importanti sabato 24 marzo per le attività educative a Gerusalemme e nei Territori palestinesi di ATS pro Terra Sancta, sostenute da AVSI.

Si è tenuto il 24 marzo, presso il salone della curia custodiale di Gerusalemme, l’incontro organizzato da AVSI e dedicato alle attività educative nelle scuole cristiane di Gerusalemme e Territori palestinesi. A partecipare erano i dodici direttori delle scuole cristiane coinvolte nel programma “Sostenere l’emergenza educativa nei Territori dell’Autonomia Palestinese” al quale collabora anche ATS pro Terra Sancta, supportando la realizzazione di corsi di formazione e attività di diverso genere per bambini, ragazzi, educatori e famiglie.
All’incontro sono intervenuti il Custode di Terra Santa fra Pierbattista Pizzaballa, il rappresentante di AVSI Alberto Repossi, il Direttore della Cooperazione Italiana a Gerusalemme Silvano Tabbò, il coordinatore delle scuole della Custodia di Terra Santa fra Abdel Masih Fahim, il direttore del Terra Sancta College di Betlemme fra Marwan Dides e il consulente italiano per AVSI e preside dell’Istituto Fondazione Sacro Cuore di Milano Luca Montecchi.
Il corso è stato organizzato per rispondere alla richiesta di alcuni direttori scolastici di essere supportati nelle attività di gestione e coordinamento degli istituti scolastici in cui prestano servizio. I direttori delle scuole hanno visionato il resoconto delle attività svolte da ATS pro Terra Sancta e AVSI durante quest’anno, e si sono potuti confrontare su tematiche e problematiche comuni.
Hanno affrontato ad esempio il tema della necessità di una formazione anche personale e non solo didattica per i ragazzi e le ragazze delle scuole palestinesi, hanno discusso sul ruolo e la metodologia da seguire per i professori e i maestri di queste scuole, sulle attività di sostegno per le situazioni di disagio e di handicap, sulla necessità di accogliere in modo speciale i bambini rifiutati dalla famiglia e dalla società.
Continua così l’impegno da parte di AVSI  e ATS pro Terra Sancta per incrementare e migliorare le opportunità educative dei destinatari di questo progetto, al fine di favorire la crescita culturale e personale dei giovani studenti, degli educatori e delle famiglie.
Nel corso della sera di sabato 24 marzo, invece, è andato in scena a Gerusalemme presso il St. Saviour’s Auditorium l’ottava edizione di “The Magic Lamp”, concerto di canzoni arabe inedite per bambini con la partecipazione del Yasmeen Buds Choir, il coro dei più piccoli, e degli alunni del Terra Sancta College, Frères School e St.Joseph School.
L’evento, organizzato dall’Istituto Magnificat di Gerusalemme, la scuola di musica della Custodia di Terra Santa, non è solo un concerto, ma un’iniziativa di prestigio resa possibile grazie al sostegno della Fondazione AVSI e della Cooperazione Italiana allo Sviluppo, grazie al finanziamento del Ministero degli Affari Esteri italiano e con la collaborazione di ATS Pro Terra Santa e Custodia di Terra Santa.
Un evento, il concerto, che mostra i frutti di un lungo percorso che coinvolge diverse fasi artistiche e produttive, che risponde al bisogno delle scuole di poter disporre di materiale didattico musicale arabo palestinese da utilizzare nelle classi.
Alberto Repossi di AVSI sottolinea l’importanza della musica come possibilità di espressione di sé: “Tra le tante attività che sosteniamo c’è anche quella della musica. Capiamo sempre di più, lavorando adesso con 12 scuole, quanto sia fondamentale l’arte, la musica.  E’ un modo per ritrovare la bellezza, per imparare a riconoscersi, per capire la propria identità".

Guarda il video!


http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=SmTVhpAiTN4