Paese

Ruanda

AVSI lavora in Ruanda dal 1994, in seguito al genocidio contro i Tutsi. Dapprima impegnati in operazioni di risposta all’emergenza umanitaria, ora lavoriamo per uno sviluppo sostenibile e per contribuire ad una trasformazione sociale ed economica del Ruanda.

 I5A6221

“Il nostro impegno in vent’anni di storia non è cambiato. Occuparsi delle conseguenze del genocidio è più che mai necessario. E questo vuol dire prendersi cura della vita dei ruandesi, e aiutare a riscoprire il proprio valore di persone”

Lorette Birara, Country Representative

Ricostruire una comunità segnata. ​Fondazione AVSI ha iniziato il suo lavoro al fianco delle popolazioni ruandesi nel 1994, quando fu tra le prime ong a varcare il confine con l’Uganda per sostenere le vittime del genocidio con interventi di emergenza. Oggi, a più di due decenni di distanza, mentre il Ruanda continua il suo percorso per ricostruirsi come comunità nonostante le ferite profonde, i progetti di AVSI rilanciano sempre - quale fulcro di ogni attività - la questione della riconciliazione.

Dall'emergenza a un futuro di sviluppo. Attualmente AVSI opera in 15 distretti, concentrandosi in particolare su 3 aspetti:

  • L'educazione. Tra gli obiettivi: contrastare l’abbandono degli studi, migliorare i risultati scolastici grazie all’istituzione di assemblee studentesche per aumentare la partecipazione dei bambini e al rafforzamento delle strutture educative, delle capacità di educatori e Comitati genitori-insegnanti. Nel settore educativo e sanitario, AVSI si concentra su questioni quali la nutrizione, la sicurezza idrica, la sanità e l'igiene.
  • L’uguaglianza di genere, tramite la tutela dei bambini, l’emancipazione femminile e la lotta alla violenza di genere, con un’attenzione particolare ai gruppi emarginati, di cui fanno parte le giovani madri single.
  • Il rafforzamento economico della famiglia, tramite il consolidamento del sostentamento giovanile, lo sviluppo di competenze finanziarie, la creazione di legami con le istituzioni della micro-finanza, la crescita di imprese, la promozione di uno sviluppo sostenibile e la protezione ambientale.

Il nostro modello di intervento: “PACOME”

Nel 2014, AVSI ha creato il modello d’intervento olistico denominato PACOME (acronimo francese di PArents, COMmunautés, Écoles) per promuovere lo sviluppo tramite la collaborazione di genitori, comunità e scuole. AVSI ha istituito centri socio-educativi comunitari, con uffici permanenti usati come laboratori sociali. Approcci innovativi e modelli vengono sviluppati e testati prima di essere diffusi e integrati.

PACOME è diventato un modello comunitario.

TWAMUGIZE ANTOINETTE, 24 years old, has been supported through @avsi_foundation Distance Support Program since 2001...

Pubblicato da AVSI Rwanda su Domenica 5 agosto 2018

Avsi Ruanda

  • Ufficio (8 am - 5 pm): Gasabo District, Kimironko Sector Ingeri Village, KG 157 ST House No 3, Kigali City - Rwanda
  • Contatti: P.O. Box 3185 | +250 783 161 500 | kigali@avsi.org; lorette.birara@avsi.org

Documenti

News Correlate

Vedi Tutte