News
10 May May 2022 1100 10 May 2022

Lottando contro la malnutrizione a Haiti

Come diffondere buone pratiche alimentari attraverso un approccio educativo e il coinvolgimento della comunità

La malnutrizione acuta è un problema endemico nei dipartimenti del Nord-Ovest e dell'Haut Artibonite di Haiti, dove è necessario tenere sempre monitorati i più vulnerabili attraverso attività di cura e prevenzione.

Gli abitanti di queste zone faticano ad accedere ai servizi sanitari a causa delle condizioni delle strade e di numerose altre difficoltà logistiche, che ostacolano inoltre la presenza di personale qualificato e la disponibilità di medicinali.
A risentire di più di questa situazione sono i bambini
.

In questo contesto è stato quindi sviluppato il progetto "Approccio integrato alla sicurezza nutrizionale", grazie ai fondi messi a disposizione dall'Unione Europea. L'iniziativa è stata realizzata per un periodo di 40 mesi attraverso un consorzio che comprendeva AVSI come leader con Cesal, Caritas Haiti, Oxfam Intermon.

Le attività sono iniziate a gennaio 2019 e si sono incentrate sullo sviluppo di servizi di base in questi due dipartimenti, andando inoltre a rafforzare la prevenzione della malnutrizione e il trattamento dei casi più gravi nei comuni di Port-de-paix, Jean Rabel, Gros Morne, Terre Neuve e Anse Rouge.

Come si può prevenire la malnutrizione?

Migliorando le competenze del personale medico, così come la possibilità di condurre screening tempestivi e di gestire i casi di malnutrizione. L'identificazione e il monitoraggio dei casi di malnutrizione sono stati resi possibili anche grazie al coinvolgimento della comunità, attraverso attività di sensibilizzazione su buone pratiche nutrizionali, igieniche e sanitarie per madri e bambini.
Inoltre, sono stati rafforzati gli interventi di protezione sociale rivolti alle famiglie vulnerabili.

Queste azioni sono state implementate attraverso numerose sessioni di formazione dedicate al personale, ai genitori, ai leader della comunità, coinvolgendo anche le mense scolastiche, per diffondere una maggiore conoscenza riguardo l'alimentazione equilibrata e le pratiche igieniche da seguire.
Centri di cura e ospedali sono stati inoltre restaurati e dotati dei necessari strumenti per il trattamento e la prevenzione.

Per il raggiungimento di questi obiettivi è stato fondamentale seguire un approccio educativo, volto a sostenere i genitori e a fornire loro le conoscenze necessarie per garantire alla propria famiglia una dieta equilibrata - tenendo sempre in considerazione il contesto locale.

Inoltre, il consorzio che ha implementato il progetto ha lavorato in partnership con le istituzioni locali e le organizzazioni comunitarie, valorizzando le tradizioni locali e sostenendo le famiglie come colonna portante dei cambiamenti necessari.

Alcuni dei principali risultati del progetto

Il 7 aprile 2022, il progetto si è concluso con un workshop a Gonaïves. Durante l'evento, sono stati esposti e discussi i risultati del progetto.
Ecco alcuni punti salienti:

  • 13 strutture sanitarie sono state riabilitate
  • 40.488 persone hanno acquisito conoscenze sulle buone pratiche alimentari
  • 971 famiglie sono state sostenute con piani di emergenza per trattare e prevenire la malnutrizione
  • 878 dipendenti delle mense scolastiche hanno migliorato le loro competenze attraverso la formazione
  • 178 funzionari delle principali istituzioni sanitarie hanno rafforzato le loro capacità di progettazione, pianificazione e gestione per affrontare il problema della malnutrizione