Rotary

rotary

La collaborazione tra AVSI e Rotary si realizza nel progetto AQUAPLUS, con il coinvolgimento del Rotary Distretto 2040, Fondazione Rotary Milano per Milano, EXPO Milano 2015, che ha come partner anche l’Università degli Studi di Milano, oltre ad AVSI e MLFM.

L’intervento si svolge nella zona sud di Haiti e prevede di ripristinare ed ampliare un impianto di acqua ad uso domestico, di formare tecnici agricoli anche a livello universitario, di introdurre processi di trasformazione e di filiera per la manioca e altre produzioni locali, compresa la gestione del suolo.

La collaborazione tra AVSI e Rotary Club è però iniziata nel 2003 con il club di Pesaro con cui, negli anni, sono stati realizzati 5 matching grant* (in Brasile, Kenya, Ecuador e Albania). È stato il club capofila di una sorta di “consorzio” di club italiani (comprendenti anche Sesto Calende, Roma, L’Aquila, Spoleto etc.) nella presentazione di un grande progetto a Salvador Bahia in Brasile (progetto 3H**). Con il Rotary Sesto Calende ed il Rotary in Perù è stato anche acquistato un pulmino in Perù.

Con il Rotary Club Milano Giardini abbiamo realizzato una palestra di fisioterapia per amputati a causa di mine anti-uomo presso l’ospedale St. Joseph di Kitgum in Uganda (incluso acquisto di attrezzature). Durante il 2007 il loro contributo è servito a coprire i costi di formazione e specializzazione in Africa per due dottori dell’ospedale ugandese e per il sostegno di 36 bambini ed adolescenti (fra cui molti disabili) di Gulu, Nord Uganda. Durante il 2008 in corso il Club ha rinnovato il suo impegno al fianco di AVSI, sempre a favore dei disabili del Nord Uganda. Nel 2009 ha continuato il suo appoggio all’ospedale St. Joseph di Kitgum con la formazione del personale.

Il Rotary Club di Imperia ha invece contribuito all’ampliamento del reparto di maternità del “Centro sanitario di Humure” in Rwanda e all’acquisto delle relative attrezzature. Il sostegno si è poi allargato coinvolgendo anche il club di Fiesole.

Grazie al Distretto rotariano 2070 – Emilia Romagna, Toscana, San Marino nel 2006 abbiamo contribuito alla ristrutturazione e avviamento di un centro diurno per ragazzi sieropositivi e abbandonati a Bucarest, in Romania. Al progetto hanno partecipato economicamente anche altri Distretti italiani (2040, 2050).
Infine una collaborazione si è avviata anche con il Rotary Club di Macerata, e diversi Club limitrofi, per la promozione e il sostegno di un progetto di micro-imprenditorialità femminile in Albania.

Note:

*I MATCHING GRANT sono sovvenzioni paritarie basate sulla partnership di vari club o distretti rotariani di diversi paesi, con la fondamentale partecipazione della Rotary Foundation americana.

**I PROGETTI 3H (HEALTH, HUNGRY AND HUMANITY) prevedono un contributo della Rotary Foundation da 100.000 a 300.000 $, fino a coprire il 90% del budget complessivo. Può essere proposto da due Club di vari paesi che hanno già realizzato un matching grant insieme.

 

Profilo

Fondato a Chicago nel 1905 per iniziativa di quattro soci, il Rotary International è la prima ong di servizio del mondo. Attualmente i soci nel mondo sono oltre 1,2 milioni, che danno vita a circa 32.554 Club divisi in 530 Distretti presenti in più di 168 Paesi. La missione del Rotary International è di servire gli altri, promuovere l’integrità e propagare nel mondo la comprensione reciproca, la cooperazione e la pace.  Rotary sostiene numerosi progetti di cooperazione internazionale ed in questo ambito si sviluppa la collaborazione con AVSI, in particolare con il Rotary Club Milano Giardini e con il Rotary Club Pesaro.

ROTARY CLUB MILANO GIARDINI:

Fondato nel 1983 fa parte del Distretto 2040

ROTARY CLUB PESARO:

Fondato nel 1953 rientra nel Distretto 2090

Visita il sito